Racing Point, Perez: "Se Vettel firma, è ovvio che me ne vada"

Il messicano sa benissimo che in squadra non avrebbe alcuna speranza di restare contro Stroll se dovesse arrivare il tedesco, ma le trattative proseguono.

Racing Point, Perez: "Se Vettel firma, è ovvio che me ne vada"

Sergio Pérez è convinto di essere obbligato a lasciare la Racing Point se Sebastian Vettel dovesse firmare col team per il 2021.

Il tedesco, che è stato liberato dalla Ferrari per il prossimo anno, ha ammesso di aver cominciato un dialogo con la squadra "rosa", seppur in via ancora marginale.

La Racing Point attualmente ha sotto contratto pluriennale sia Pérez che Lance Stroll, con il messicano che avrebbe 3 anni di accordo, ma anche la consapevolezza che contro il figlio del proprietario, Lawrence Stroll, principale azionista di Aston Martin - futuro nome del team - non avrebbe molte chance di restare nel caso arrivasse Vettel.

“Penso che sia una scelta ovvia, sappiamo chi lascerebbe la squadra - ha detto Pérez a Movistar+ F1 - Da papà, non metterei mai alla porta mio figlio, per cui non c'è molto da aggiungere. Ci sono tante chiacchiere in giro, da parte mia non cambia nulla ora: ho un contratto col team".

Il sudamericano aveva detto la scorsa settimana di essere stato avvicinato da alcune squadre, che sfrutterebbero una clausola rescissoria presente nel suo contratto con la Racing Point; ciò però non sarebbe del tutto vero, ma più legato alla sponsorizzazione di Telmex.

“In tutti i contratti ci sono sempre delle clausole, soprattutto quando si tratta di sponsor. Ma stiamo lavorando con loro perché non si manifesta questa situazione. Non si tratta solo di un marchio, parlo di un problema generale".

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
1/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
2/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point

Sergio Perez, Racing Point
3/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, George Russell, Williams FW43, Lando Norris, McLaren MCL35 e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35

Sergio Perez, Racing Point RP20, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, George Russell, Williams FW43, Lando Norris, McLaren MCL35 e Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
4/10

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
5/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
6/10

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point

Sergio Perez, Racing Point
7/10

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
8/10

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Nicholas Latifi, Williams FW43, e Sergio Perez, Racing Point RP20

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Nicholas Latifi, Williams FW43, e Sergio Perez, Racing Point RP20
9/10

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20

Sergio Perez, Racing Point RP20
10/10

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1 Stories: Fernando Alonso e Renault, storia mondiale

Articolo precedente

F1 Stories: Fernando Alonso e Renault, storia mondiale

Prossimo Articolo

Imola, F1 più vicina: domani Masi farà l'ispezione FIA

Imola, F1 più vicina: domani Masi farà l'ispezione FIA
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021