Racing Point istiga: "Non abbiamo mostrato tutto il potenziale"

La Racing Point pensa di non aver ancora mostrato tutto il potenziale della sua monoposto, nonostante i rivali siano già diffidenti per il passo mostrato nelle prime due gare di questa stagione.

Racing Point istiga: "Non abbiamo mostrato tutto il potenziale"

Con la rimonta che ha portato Sergio Perez dal 17esimo posto in griglia fino a lottare per la quarta posizione, il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha sottolineato che tutte le squadre dovrebbero essere preoccupate per lo stato di forma della Racing Point.

Tuttavia, con i primi due weekend che hanno subito l'impatto di prestazioni non all'altezza in qualifica, la Racing Point ritiene di non aver ancora mostrato tutto il suo potenziale.

Il team principal Otmar Szafnauer ritiene che una maggior comprensione della vettura, sommata alla visita di circuiti più ad alta velocità, potrebbe essere la chiave per lottare ancora più in alto in futuro.

"Ci potrebbero essere alcuni circuiti che si addicono di più alla nostra vettura, sui quali saremo più vicini" ha detto Szafnauer.

"Ma quanto? Non lo so. E' davvero difficile dirlo. Sono solo contento che il nostro passo gara sia buono, anche se dobbiamo ancora imparare qualcosa, perché non riusciamo ancora ad ottimizzare tutto il weekend di gara".

Avendo adottato lo stesso concetto di design della Mercedes, il team ha dovuto imparare da zero come impostare la vettura ed è per questo che Szafnauer è convinto che non sia stato ancora tirato fuori il meglio dalla RP20.

Leggi anche:

"Ci vuole tempo" ha detto. "Bisogna fare degli esperimenti e ricordo che anni fa, quando ero alla Honda, è arrivato un momento in cui, nella seconda metà della stagione, nella quale improvvisamente ci siamo concentrati sull'anno successivo e non abbiamo più portato aggiornamenti sulla vettura".

"Alla fine, quando non ha aggiornamenti per quattro o cinque gare di fila, impari di più come sfruttare la vettura e renderla più veloce. Credo che noi abbiamo ancora molto da imparare e lo si può fare solo con l'esperienza e gli esperimenti. Più lavoriamo e più iniziamo a capire i set-up giusti".

Szafnauer, in particolare, è convinto che in futuro sarà molto utile alla squadra quanto accaduto sabato, quando durante la qualifica sul bagnato i piloti non riuscivano a mandare in temperatura le gomme e Perez è stato addirittura eliminato in Q1.

"Se non si risce a far funzionare le gomme da bagnato, perché non sono nella finestra giusta, si fa fatica" ha detto.

"E' quello che ci è successo per una serie di motivi, ma ora sappiamo quali sono. Se dovessimo affrontare un'altra qualifica sul bagnato, le cose andrebbero molto diversamente grazie a quello che abbiamo imparato sabato".

Lance Stroll, Racing Point RP20 e Sergio Perez, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20 e Sergio Perez, Racing Point RP20
1/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20, precede Nicholas Latifi, Williams FW43
Sergio Perez, Racing Point RP20, precede Nicholas Latifi, Williams FW43
2/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
3/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, fa un pit stop
Lance Stroll, Racing Point RP20, fa un pit stop
4/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, nel garage
Sergio Perez, Racing Point, nel garage
5/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, entra nella monoposto
Sergio Perez, Racing Point, entra nella monoposto
6/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
7/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
8/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
9/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
10/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
11/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, ritorna dentro al garage
Lance Stroll, Racing Point RP20, ritorna dentro al garage
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
13/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
14/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
15/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mercedes ha il motore più potente: 20 cv più di Honda

Articolo precedente

Mercedes ha il motore più potente: 20 cv più di Honda

Prossimo Articolo

Ferrari: è questione più di uomini che di tecnica

Ferrari: è questione più di uomini che di tecnica
Carica commenti
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021
"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza Prime

"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza

Puntata de Il Primo degli Ultimi dedicata a tutti coloro che criticano l'Halo, anche davanti alla sua indubbia utilità. Anche dopo quanto successo in quel di Monza tra Hamilton e Verstappen...

Formula 1
14 set 2021
Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..." Prime

Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..."

Analizziamo il GP d'Italia di Formula 1 vinto da Daniel Ricciardo su McLaren con Matteo Bobbi e Marco Congiu. Oltre al vincitore, a creare polemica è l'incidente che vede coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il pilota olandese che - nonostante il concorso di colpa - pare essere il maggior responsabile

Formula 1
13 set 2021
Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo" Prime

Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio d'Italia di Formula 1, con Daniel Ricciardo che riporta la McLaren alla vittoria. Protagonisti - ed insufficienti - sono anche Lewis Hamilton e Max Verstappen...

Formula 1
13 set 2021