Mercedes, Cowell: “Il caldo non sarà più un problema”

Andy Cowell, Managing Director Mercedes-AMG High Performance Powertrains, ci parla della nuova Power Unit che equipaggerà la W11. Ribattezzata Mercedes-AMG F1 M11 EQ Performance, è una power unit che nelle intenzioni dei suoi creatori dovrebbe lavorare bene senza soffrire troppo le alte temperature estive, come accaduto in qualche occasione nel corso del 2019, Austria su tutte.

Mercedes, Cowell: “Il caldo non sarà più un problema”

Nella giornata della presentazione della Mercedes W11, osservata speciale – oltre ovviamente alle nuove forme della monoposto di Formula 1 – è sicuramente anche la power unit delle frecce d'agento. Il motopropulsore della stagione 2019, nel confronto con Ferrari e Honda, ha sofferto in qualche situazione per via del caldo andando a pagare anche alcuni cavalli di potenza, ma risultando alla fine l'unità più affidabile.

Leggi anche:

Andy Cowell, Managing Director of Mercedes-AMG High Performance Powertrains, spiega su quali aspetti si è lavorato principalmente per migliorare il prodotto del 2019 con l'introduzione della Mercedes-AMG F1 M11 EQ Performance.
“Abbiamo lavorato sodo su una marea di progetti e possibili sviluppi della power unit. La nostra speranza è quella di aver raggiunto un risultato più efficace ed efficiente, che ci garantisca una buona velocità in modo tale da far lavorare ancora meglio l'aerodinamica”.

Va ricordato che a livello regolamentare non abbiamo assistito ad un cambiamento normativo, fattore che di fatto non comporterà modifiche alle unità da 1.6 litri V6 turbo introdotte nel 2014. Curiosità statistica: Mercedes comunica una conversione del carburante in energia cinetica pari al 50%, dopo essere originariamente partiti dal 44% nella stagione d'esordio.

Si tratta di un dato non di poco conto, dal momento che – per fare un esempio – i motori termici delle vetture stradali riescono a convertire al massimo il 30% del carburante in energia cinetica, producendo calore con il restante 70%.

E proprio il calore è stato un aspetto sul quale i tecnici si sono impegnati a fondo, visto che nel 2019 la W10 ha sofferto i climi torridi dell'estate europea.

“Ci siamo concentrati a fondo sul miglioramento del raffreddamento dei liquidi del motore alle alte temperature. Ciò significa che abbiamo messo a punto un sistema per aumentare il delta tra la temperatura esterna e quella che si genera all'interno della power unit. È stata una sfida dura e complicata, dal momento che molte componenti del powertrain sono in alluminio, le cui proprietà decadono con il salire delle temperature”.

“Riuscire a far fronte a tutte le necessità di una moderna unità come questa, che deve avere una vita di circa 8 week end di gara, è sicuramente una sfida importante. Non ci concentriamo solo sulla potenza pura espressa dalla power unit, ma anche su altri fattori che possono creare, ad esempio, problemi di aerodinamica”, spiega Cowell.

“La perfezione non esiste, c'è sempre la possibilità di migliorarsi e tutti in Mercedes seguiamo questo mantra. Cerchiamo di migliorare sempre ogni dettaglio: i materiali, le tecnologie hardware e tanti altri fattori. Essere autocritici e pronti a qualsiasi suggerimento è essenziale”.

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
1/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
2/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
3/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
4/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
5/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
6/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
7/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
8/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio dell'ala anteriore
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio dell'ala anteriore
9/17

Foto di: Mercedes AMG

Livrea Mercedes AMG F1
Livrea Mercedes AMG F1
10/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
11/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
12/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
13/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio tecnico
14/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio del muso
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio del muso
15/17

Foto di: Mercedes AMG

Mercedes AMG F1 W11, dettaglio dell'ala anteriore
Mercedes AMG F1 W11, dettaglio dell'ala anteriore
16/17

Foto di: Mercedes AMG

Livrea Mercedes AMG F1
Livrea Mercedes AMG F1
17/17

Foto di: Mercedes AMG

condivisioni
commenti
Wolff: "Non possiamo fare affidamento sui nostri record"
Articolo precedente

Wolff: "Non possiamo fare affidamento sui nostri record"

Prossimo Articolo

AlphaTauri: lancio AT01 in diretta video su Motorsport.com

AlphaTauri: lancio AT01 in diretta video su Motorsport.com
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021