Polemiche sull'abolizione della pinna: la ragione è commerciale o tecnica?

condivisioni
commenti
Polemiche sull'abolizione della pinna: la ragione è commerciale o tecnica?
Di:
25 nov 2017, 08:48

La McLaren nello Strategy Group aveva fatto mancare l'unanimità dei voti per tenere la pinna sul cofano motore. Arrivabene sostiene che la scelta non sia commerciale, ma tecnica e Brown replica che non vuole coprire l'ala posteriore.

Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari, Toto Wolff, Direttore del Motorsport Mercedes AMG F1 e
Zak Brown, Direttore Esecutivo, McLaren Technology Group
Fernando Alonso, McLaren MCL32
Mercedes-Benz F1 W08, dettaglio della carrozzeria
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Sergio Perez, Sahara Force India VJM10

L’accusa è chiara, proprio come la difesa. Ma cominciamo dal fatto: la McLaren all’ultimo Strategy Group aveva rotto l’unanimità delle squadre che avevano chiesto alla FIA di mantenere la pinna sul cofano motore per ragioni meramente commerciali e per permettere agli spettatori di vedere il numero di gara del pilota più grande onde favorirne il riconoscimento, sostenendo che la vela copriva in certe angolature la visione dell’ala posteriore.

Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari, ha criticato la decisione della McLaren ritenendo che dietro alla scelta della squadra di Woking non ci siano motivi commerciali ma scelte tecniche…

"E’ piuttosto divertente vedere che Zak Brown sostenga che la pinna interferisce con l'ala posteriore, e subito dopo sostiene che gli piacerebbe avere più spazio commerciale sulle monoposto”.

"Se vuol togliere la pinna si priva di uno spazio importante vendibile agli sponsor, tanto più che si era deciso di trovare uno spazio in alto per rendere visibile il numero di gara. Pertanto penso che ci sia qualcosa di sbagliato nella scelta".

La replica di Brown è arrivata a breve giro di posta…
"La pinna è troppo alta e blocca la visibilità dell'ala posteriore. Avevamo proposto una pinna sul cofano motore che iniziasse a scendere nella parte posteriore in modo che non interferisse mai con il profilo principale dell'ala posteriore”.

"Se si guarda un GP in televisione, la seconda parte più esposta della macchina è l'ala posteriore. Ora, a prescindere dall'angolo in cui la vettura si trova, è più difficile vederla per la pinna di squalo che è troppo alta. E, quindi, abbiamo ritenuto che fosse giusto ridurla”.

"A mio parere ci sarebbe ancora lo spazio per mettere il numero, ma si vedrebbe di più l’ala posteriore che da un punto di vista commerciale vale molto di più della pinna!”.

Fatto sta che la pinna di squalo non ci sarà più, ma se la scelta è dettata da ragioni commerciali o tecniche l’avremo solo quando verrà presentata la nuova McLaren. Una squadra che certo non brilla per avere molti sponsor, specie negli ultimi tempi…

Prossimo Articolo
La Sauber posticipa la decisione sulla line up 2018

Articolo precedente

La Sauber posticipa la decisione sulla line up 2018

Prossimo Articolo

Arrivabene: “Vincere non è importante ma è l’unica cosa che conta”

Arrivabene: “Vincere non è importante ma è l’unica cosa che conta”
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie