Pirelli minaccia di lasciare la F1 se diventerà una questione commerciale!

Marco Tronchetti Provera in un incontro con l'azionariato di Pirelli ha lanciato un allarme: la Casa milanese che fornisce in esclusiva le gomme alla F1 potrebbe abbandonare i GP a fine contratto se dovesse partecipare ad un'asta per il rinnovo.

La Pirelli come la Ferrari. Marco Tronchetti Provera come Sergio Marchionne. Il vice presidente esecutivo della Casa milanese nell’incontro di oggi con gli azionisti ha lanciato un allarme: la Pirelli alla scadenza nel 2020 del contratto con la FOM potrebbe rinunciare al rinnovo dell’accordo per la fornitura esclusiva delle gomme per la F1.

A scatenare la bomba sarebbero state le voci delle maggiori richieste economiche giunte da chi ha la proprietà della F1, vale a dire Liberty Media.

Stando alle indiscrezioni che sono emerse a margine del meeting fra gli investitori di Pirelli, Marco Tronchetti Provera non sarebbe disposto a partecipare ad un’asta per garantirsi la continuità della fornitura esclusiva.

Come Marchionne, anche Tronchetti Provera non vuole che la Formula 1 si trasformi solo in un affare commerciale, visto che rappresenta anche una importante sfida tecnica.

La Pirelli è disposta a proseguire l’investimento attuale, ma è pronta a lasciare il mondo dei Gran Premi se verranno rivoluzionate le condizioni economiche esistenti, solo perché ci potrebbe essere un competitore interessato a entrare nel Circus con maggiori risorse.

Il manager milanese ha sottolineato che la Pirelli è impegnata nel mondo delle corse in 400 campionati diversi fra quattro e due ruote e non avrà problemi a trovare una serie dove trovare soddisfazione. Vedremo...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie