Pirelli, Isola: "Le Soft C5 fattore importante in Austria 2"

Pirelli porterà 2 tipi di mescole differenti nel doppio appuntamento che la F1 farà al Red Bull Ring nel corso dei prossimi 2 fine settimana. C2, C3 e C4 per il GP di Stiria, mentre per il GP d'Austria i piloti potranno usare C3, C4 e C5.

Pirelli, Isola: "Le Soft C5 fattore importante in Austria 2"

La Formula 1 è pronta ad affrontare la seconda e la terza gara della tripletta di questo giugno, così denso di eventi e di gare che stanno regalando un duello mozzafiato tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, ma anche tra Red Bull e Mercedes.

Il Circus iridato si sposta ora in Austria per 2 appuntamenti al Red Bull Ring. Il primo di questi sarà il Gran Premio di Stiria, in cui Pirelli porterà le seguenti mescole:

Pirelli PZero White Hard C2
Pirelli PZero Yellow Medium C3
Pirelli PZero Red Soft C4

Nel secondo appuntamento al Red Bull Ring, quello denominato Gran Premio d'Austria, la Casa milanese porterà mescole di un grado più morbide, ovvero:

Pirelli PZero White Hard C3
Pirelli PZero Yellow Medium C4
Pirelli PZero Red Soft C5

Perché Pirelli ha scelto queste mescole

  • In Austria, dove si correranno la seconda e la terza gara della prima tripletta consecutiva di GP dell'anno, Pirelli ha fatto due nomination diverse di mescole, come già avvenuto anche l'anno scorso a Silverstone. Per la prima gara al Red Bull Ring, che prende il nome di Gran Premio della Stiria, la mescola C2 sarà la P Zero White hard, la C3 sarà la P Zero Yellow medium e la C4 sarà la P Zero Red soft. Invece per il Gran Premio d'Austria, che si disputerà il fine settimana successivo sulla stessa identica pista, la P Zero White hard sarà la C3, la P Zero Yellow medium sarà la C4 e la P Zero Red soft sarà la C5: quest'ultima rappresenta la combinazione mescole più morbida della gamma Pirelli.
  • La scelta di optare per due nomination distinte è stata fatta per aggiungere una componente che possa differenziare le due gare, dal momento che l'introduzione della mescola più morbida per il secondo weekend potrebbe portare a qualche variazione strategica.
  • Il Red Bull Ring è un tracciato corto ricco di su e giù, con un giro molto veloce e piuttosto breve caratterizzato da un susseguirsi di curve e diverse salite e discese. Nonostante ciò, non risulta essere particolarmente impegnativo per i pneumatici, ecco perché è possibile utilizzare la mescola più morbida della gamma.

Caratteristiche del tracciato

  • Dato il giro breve di 4,3 chilometri con 10 curve, il traffico è spesso un problema, e questo è un fattore importante quando si tratta di gara e soprattutto di strategia per la qualifica. A causa del giro corto e molto veloce, i divari di prestazioni tra le mescole tendono ad essere piuttosto ridotti. La maggior parte delle curve sono a destra, ma le due curve più impegnative sono in realtà a sinistra e questo significa che i pneumatici sono scarichi e relativamente freddi quando devono affrontarle.
  • La prima doppietta di GP sullo stesso circuito quest'anno significa che i team avranno molti dati e opportunità per massimizzare il potenziale dei pneumatici, specialmente durante il secondo fine settimana. Di conseguenza, i team si concentreranno soprattutto sui pneumatici in mescola C5 più morbida quando si tratterà di prepararsi per il Gran Premio d’Austria.
  • In passato, sulla carta, questa è stata una gara ad una sola sosta, a parte le occasioni in cui una safety car ha indotto i piloti a effettuare un pit stop "gratuito". E così dovrebbe essere anche per il Gran Premio della Stiria, ma la nomination più morbida una settimana dopo potrebbe spingere le squadre a una doppia sosta per il Gran Premio d'Austria.

Mario Isola, responsabile car racing di Pirelli: "Ancora una volta, dopo l'anno scorso, l'Austria ospita due gare consecutive, quindi i team hanno molti dati su questa pista e una esperienza recente di come affrontare le sue particolari sfide e delle strategie che si possono adottare".

"Tuttavia, avere due diverse nomination è una novità per il Red Bull Ring, quindi sarà interessante vedere come i team prenderanno confidenza con la mescola soft C5 per il secondo weekend di gara e come questa scelta influenzerà le strategie per dare vita ad opportunità diverse rispetto al Gran Premio della Stiria".

Pressioni minime al via

Anteriore: 21,5 psi
Posteriore: 20,0 psi

Camber massimo

Anteriore: -3,50°
Posteriore: -1,75°

condivisioni
commenti
Report LIVE: Verstappen e Marquez, dominatori della domenica
Articolo precedente

Report LIVE: Verstappen e Marquez, dominatori della domenica

Prossimo Articolo

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021