Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
52 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
59 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
73 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
87 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
101 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
108 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
136 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
143 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
157 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
164 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
178 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
192 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
220 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
241 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
248 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
262 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
276 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
283 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
297 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
311 giorni

Pirelli, Isola: "Importanti i test post GP per le gomme 2020"

condivisioni
commenti
Pirelli, Isola: "Importanti i test post GP per le gomme 2020"
Di:
26 nov 2019, 08:23

Il responsabile car racing di Pirelli afferma: "I Team avranno la possibilità di provare i pneumatici 2019 e 2020 in condizioni rappresentative e con set-up specifici".

Per la 21esima e ultima gara del 2019, Pirelli ha nominato C3, C4 e C5 quali White hard, Yellow medium e Red soft. Queste tre mescole si adattano al meglio all'asfalto liscio di Yas Marina e sono il compromesso ottimale tra prestazioni e grip, in una gara che inizia nel tardo pomeriggio e finisce in serata. Dopo il Gran Premio, i Team resteranno ad Abu Dhabi per i test collettivi che di fatto apriranno la stagione 2020.

Caratteristiche della pista

  • Yas Marina è un circuito mediamente severo che enfatizza trazione e frenata anziché i carichi laterali. L'asfalto è piuttosto liscio.
  • La strategia più utilizzata per questa gara è a una sosta, con un basso livello di usura e degrado. Anche quest'anno dovrebbe essere così, con mescole più dure di uno step rispetto al 2018, quando furono nominate supersoft, ultrasoft e hypersoft. Lo scorso anno, Lewis Hamilton ha vinto con una strategia ultrasoft-supersoft, fermandosi al giro 7 durante il regime di virtual safety car.
  • In diverse occasioni durante il 2019, la nomination è stata più dura rispetto alle passate stagioni per consentire ai piloti di spingere al massimo in ogni stint senza dover ricorrere alla gestione del passo gara per fare un solo pit stop.
  • Dato che la gara inizia nel tardo pomeriggio e si conclude in serata, le temperature asfalto tendono ad abbassarsi drasticamente giro dopo giro. L'evoluzione del tracciato è diversa rispetto agli altri gran premi, e con le vetture più leggere si potrebbero avere stint più lunghi. Su questa pista FP1 e FP3 non sono sessioni particolarmente rappresentative.

Mario Isola, responsabile car racing di Pirelli: "Abu Dhabi chiude un'altra stagione molto lunga e ne apre subito una nuova, con i test Formula 1 e Formula 2 su pneumatici da 13 pollici e i test di sviluppo sui 18 pollici. In totale, porteremo ad Abu Dhabi circa 4500 pneumatici per gara e test: più del doppio rispetto al consueto".

"I test collettivi Formula 1 di martedì 3 e mercoledì 4 saranno particolarmente importanti perché i Team avranno la possibilità di provare i pneumatici 2019 e 2020 in condizioni rappresentative e con set-up specifici. Prima del test dobbiamo però disputare l'ultima gara della stagione, con i team che potranno sfruttare al meglio i pneumatici 2019 per ottenere nuovi record del tracciato".

Altre notizie da Pirelli

  • Subito dopo l'ultimo weekend di gara, Pirelli inizierà un fitto programma di test: martedì 3 e mercoledì 4 i Team proveranno i pneumatici 2020 insieme a quelli attuali. Al test collettivo F1 seguiranno tre giorni di test ufficiali F2 e, infine, l'ultimo test di sviluppo dei pneumatici da 18 pollici per Formula 1 – con Mercedes – e Formula 2.
  • Durante i test collettivi, ogni Team avrà a disposizione 20 set di pneumatici con l'obiettivo di provare la gamma 2019 e quella 2020. Tra questi 20 set, Pirelli ne sceglierà 12, compresi alcuni set di mescole C3 e C4 sia del 2019 sia del 2020 per effettuare dei test comparativi, mentre i Team sceglieranno gli altri 8 set.
  • Dopo una sosta di due mesi, torna la Formula 2. Nyck de Vries ha già conquistato aritmeticamente il titolo a Sochi, ma la sfida per il podio finale è ancora aperta.
  • Ritorno vincente di Pirelli al Macau Grand Prix, con la vittoria in Formula 3 del rookie olandese Richard Verschoor davanti all'estone Juri Vips, su monoposto attuali equipaggiate con pneumatici P Zero. L'italiano Raffaele Marciello ha vinto la FIA GT World Cup su Mercedes con pneumatici P Zero DHD2, dopo essere partito dalla pole.
  • Abu Dhabi ospita anche l'ultimo appuntamento stagionale con il programma Formula 1 Pirelli Hot Laps.

Pressioni minime alla partenza

Anteriore: 22,0 psi
Posteriore: 19,5 psi

Camber massimo

Anteriore: -3,50°
Posteriore: -2,00°

Prossimo Articolo
Ferrari: fra Vettel e Leclerc chiarimento in conference call

Articolo precedente

Ferrari: fra Vettel e Leclerc chiarimento in conference call

Prossimo Articolo

Hakkinen e il "fatti crescere le palle" a Senna

Hakkinen e il "fatti crescere le palle" a Senna
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Autore Redazione Motorsport.com