Pirelli, Isola: "Abu Dhabi è una gara importante in ottica 2018"

condivisioni
commenti
Pirelli, Isola:
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
20 nov 2017, 14:22

Durante il fine settimana l'azienda italiana presenterà la gamma di pneumatici per la prossima stagione, che poi debutteranno in occasione dei test di martedì e mercoledì prossimo.

Pirelli official
Grid girls Pirelli Cup a EICMA 2018
Pneumatico Pirelli, dettaglio
Uomini Pirelli
Area di preparazione degli pneumatici Pirelli
Ingegneri Pirelli e pneumatici Pirelli
Un ingegnere Pirelli registra dei dati
Jackie Stewart, Pirelli Engineer
Pneumatico Pirelli e dettaglio dell'aerodinamica della monoposto di Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08
Pneumatici Pirelli e dettaglio del naso della Sauber C36

L’ultima gara di questa stagione straordinaria vedrà in pista P Zero Yellow soft, P Zero Red supersoft e P Zero Purple ultrasoft, le tre mescole più morbide della gamma 2017. Martedì e mercoledì dopo il Gran Premio tutti i Team proveranno per la prima volta le specifiche definitive per il 2018.

L’asfalto liscio, il clima caldo e la varietà di curve presenti sono tutti fattori che hanno reso Marina Bay uno dei circuiti preferiti per le sessioni di test. La nomination delle mescole è invariata rispetto al 2016, ma con le velocità in curva più elevate, favorite dai regolamenti e pneumatici 2017, è probabile che anche qui si possa arrivare a un nuovo record assoluto del circuito.

LE TRE MESCOLE NOMINATE

- Pirelli Purple Ultrasoft
- Pirelli Red Supersoft
- Pirelli Yellow Soft

IL CIRCUITO DAL PUNTO DI VISTA DEGLI PNEUMATICI

- Presenta una grande varietà fra curve e rettilinei, perciò i Team scelgono un set-up di compromesso con una deportanza media.
- Il Gran Premio inizia nel tardo pomeriggio e finisce in serata. La temperatura asfalto si abbassa notevolmente durante la gara.
- Così come in Brasile, anche qui il giro è in senso antiorario.
- Dato l’asfalto liscio, usura e degrado sono piuttosto contenuti.
- La trazione è fondamentale su questo circuito che presenta continue accelerazioni e frenate.
- Qualifica e strategia di gara hanno un ruolo ancor più determinante visto che qui è difficile sorpassare.
- Lo scorso anno la maggior parte dei piloti ha effettuato due pit stop.

MARIO ISOLA - RESPONSABILE CAR RACING

"Quello di Abu Dhabi è tutto sommato un Gran Premio semplice in termini di strategia, nonostante inizi nel tardo pomeriggio, quindi a un orario inusuale, per poi concludersi in serata. Questa è una gara importante anche in ottica 2018: giovedì presenteremo nel paddock l’intera gamma di pneumatici da Formula 1 del prossimo anno, gli stessi che verranno provati da tutti i Team per la prima volta martedì e mercoledì dopo il Gran Premio. L’unica eccezione riguarda quelli da bagnato, che si vedranno in pista solo il prossimo anno visto che ad Abu Dhabi non piove quasi mai". 

QUALI NOVITA'

- Il test previsto a Interlagos con McLaren è stato annullato per ragioni di sicurezza, pertanto il numero di giorni di test dei pneumatici 2018 scende a 23.
- Il pilota austriaco Raimund Baumschlager ha conquistato un nuovo record con il 14° titolo nazionale rally su Volkswagen Polo R WRC equipaggiata da Pirelli.

PRESSIONI MINIME ALLA PARTENZA (SLICK)

20,0 psi (anteriore) – 19,0 psi (posteriore)

CAMBER MASSIMO

-3,50° (anteriore) | -2,00° (posteriore)

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Location Yas Marina Circuit
Autore Redazione
Tipo di articolo Preview