Pirelli: due treni di gomme sperimentali per pilota nelle libere

La Pirelli ha deciso di modificare la struttura delle gomme per irrobustire la carcassa in modo tale che possa essere in grado di resistere ai molteplici urti accidentali sui cordoli. Gli pneumatici prototipo saranno usati nelle libere di domani.

La Pirelli ha deciso di rinforzare la struttura delle gomme. Domani nei due turni di prove libere del GP del Belgio ogni pilota avrà a disposizione due treni di coperture non marchiate: si tratta di pneumatici prototipo studiati appositamente per proteggere ancora di più la struttura da possibili conseguenze generate da molteplici urti accidentali sui cordoli.

Il ricordo di quanto è accaduto a Sebastian Vettel al Red Bull Ring in occasione del GP d'Austria ha spinto i tecnici della Pirelli a lavorare in modo tale da evitare che si possa ripetere la delaminazione di una copertura per le fessure che si sono prodotte nel passaggio sui cordoli.

Spa Francorchamps è una pista che propone curve ad alta velocità con forti carichi laterali, per cui è il terreno ideale per verificare l'efficacia di una modifica che permette di aumentare la resistenza della carcassa: particolare attenzione è posta alla posteriore destra...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Belgio
Sub-evento Giovedì
Circuito Spa-Francorchamps
Articolo di tipo Ultime notizie