Perez: "Un altro giro e le intermedie sarebbero esplose"

Il messicano è stato autore di una corsa magistrale nella quale, così come Hamilton, ha gestito alla perfezione le intermedie per poi beffare Leclerc alla fine e conquistare il secondo posto.

Perez: "Un altro giro e le intermedie sarebbero esplose"

La domenica che ha consacrato Lewis Hamilton campione del mondo per la settima volta ha visto anche Sergio Perez splendido protagonista in Turchia.

Il messicano, scattato dalla terza casella, è riuscito a tagliare il traguardo al secondo posto dopo aver mostrato al mondo una delle sue specialità: la gestione gomme.

Perez, infatti, dopo aver effettuato la sosta all’ottavo giro per montare le Pirelli intermedie è stato in grado di preservare le sue coperture fino alla fine nonostante fossero diventate delle vere e proprie slick.

Una corsa superba quella del pilota della Racing Point, condita dal bel duello finale vinto contro Charles Leclerc quando ormai le sue intermedie erano arrivate a fine vita.

“E’ stato incredibile. Ho detto via radio al team che se avessimo fatto un altro giro con quelle gomme sarebbero esplose. E’ stato davvero difficile. Alla fine era come guidare sul ghiaccio”.

Guardando il box della Racing Point si è notato il contrasto di emozioni. Da un lato, infatti, c’è stata la grande felicità per il secondo posto centrato da Perez, dall’altro, invece, è esplosa l’enorme delusione di Lance Stroll giunto ottavo dopo una strategia completamente sbagliata.

Il canadese è stato il grande protagonista della prima metà di gara, condotta da veterano in condizioni di aderenza precaria, ma la chiamata ai box per montare un secondo set di intermedie proprio quando la pista aveva ormai una traiettoria asciutta si è rivelata controproducente.

Perez, invece, ha deciso di proseguire senza effettuare una seconda sosta ed ha voluto ringraziare il proprio muretto per una lettura della gara impeccabile.

“E’ stata una gara interessante. Siamo riusciti a gestire le gomme alla fine in condizioni di pista che ormai era praticamente asciutta. Abbiamo adottato una grande strategia, il team ha fatto un lavoro fantastico nel leggere la corsa”.

Sergio ha poi commentato la battaglia finale che l’ha visto protagonista con Charles Leclerc. Il messicano ha visto sfuggire il secondo gradino del podio soltanto per due curve per poi beffare il pilota della Ferrari nei metri conclusivi.

“Ho avuto un momento da brividi con Max. Non vedevo nulla negli specchietti ed all’improvviso l’ho visto andare largo ed è scomparso”.

“Anche l’ultimo giro con Charles è stato intenso. Non pensavo che fosse così vicino a me. E’ stata una bella lotta, mi ha superato in curva 9 e io gli sono tornato davanti in curva 11. E’ stata davvero una grande gara per noi”.

Perez, anche oggi, si è confermato come uno dei migliori interpreti della F1 moderna e fa specie pensare che ad oggi non abbia ancora un contratto per la prossima stagione. Potrà questo secondo posto aprirgli la strada per trovare un sedile per il 2021?

“Come sempre bisogna vedere le prestazioni weekend dopo weekend, poi le somme si tirano all’ultima gara. L’importante sarà concludere bene la stagione”.

Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, Sergio Perez, Racing Point, 2°posto, e Sebastian Vettel, Ferrari, 3°posto
Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, Sergio Perez, Racing Point, 2°posto, e Sebastian Vettel, Ferrari, 3°posto
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20, precede, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Sergio Perez, Racing Point RP20, precede, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
2/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Sergio Perez, Racing Point RP20, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggia il suo 7° titolo mondiale con Sebastian Vettel, Ferrari e Sergio Perez, Racing Point
Il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 festeggia il suo 7° titolo mondiale con Sebastian Vettel, Ferrari e Sergio Perez, Racing Point
4/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1°posto, festeggia sul podio la vittoria della gara e il suo 7°titolo Mondiale, con Sergio Perez, Racing Point, 2°posto
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1°posto, festeggia sul podio la vittoria della gara e il suo 7°titolo Mondiale, con Sergio Perez, Racing Point, 2°posto
5/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1°posto, festeggia sul podio la vittoria della gara e il suo 7°titolo Mondiale, con Sergio Perez, Racing Point, 2°posto
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1°posto, festeggia sul podio la vittoria della gara e il suo 7°titolo Mondiale, con Sergio Perez, Racing Point, 2°posto
6/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, 3°posto, e Sergio Perez, Racing Point, 2° posto
Sebastian Vettel, Ferrari, 3°posto, e Sergio Perez, Racing Point, 2° posto
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG e Sergio Perez, Racing Point festeggiano sul podio
Sebastian Vettel, Ferrari, il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG e Sergio Perez, Racing Point festeggiano sul podio
8/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point festeggia sul podio
Sergio Perez, Racing Point festeggia sul podio
9/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point nel Parc Ferme
Sergio Perez, Racing Point nel Parc Ferme
10/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point,
Sergio Perez, Racing Point,
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, 2nd position, with his trophy on the podium
Sergio Perez, Racing Point, 2nd position, with his trophy on the podium
12/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, 2 ° posto, e il team Racing Point festeggiano nel Parco Chiuso
Sergio Perez, Racing Point, 2 ° posto, e il team Racing Point festeggiano nel Parco Chiuso
13/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, 2°posto, nel Parco Chiuso
Sergio Perez, Racing Point, 2°posto, nel Parco Chiuso
14/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Fuoripista di Sergio Perez, Racing Point RP20
Fuoripista di Sergio Perez, Racing Point RP20
15/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
16/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
18/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
19/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
20/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
21/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP20
Sergio Perez, Racing Point RP20
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Verstappen salvo: nessuna penalità per l'uscita dai box
Articolo precedente

Verstappen salvo: nessuna penalità per l'uscita dai box

Prossimo Articolo

Binotto: "La Ferrari ha conquistato più punti di tutti"

Binotto: "La Ferrari ha conquistato più punti di tutti"
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021