Perez: "Peccato, la squadra meritava di più del settimo posto"

Il pilota della Force India è stato la rivelazione delle qualifiche con il secondo tempo, ma dovrà scattare settimo perché sulla sua vettura è stato sostituito il cambio in seguito all'incidente avvenuto nella terza sessione di libere.

"E' un mix di sentimenti per me oggi. Da un lato sono ancora arrabbiato per l'errore di questa mattina, ma ovviamente sono molto felice per questo secondo tempo".

Non poteva esser diversamente per Sergio Perez, che oggi ha compiuto l'impresa di piazzare la sua Force India al secondo posto in qualifica a Baku, ma che dovrà scattare dalla settima piazza, proprio perché l'incidente della FP3 ha imposto alla sua squadra di sostituirgli il cambio.

Tra le altre cose, il messicano ha spiegato che non è stato facile ritrovare il ritmo dopo essere andato a muro alla curva 15: "Il giro in Q3 è stato molto difficile, perché dopo un incidente si perde sempre un po' di fiducia e ritrovare il ritmo non è mai facile".

"Checo" spera di riuscire a ripagare anche domani il grande lavoro fatto dalla squadra per riparare la sua VJM09: "Speriamo di poter risalire domani, perché sicuramente la squadra si meritava un risultato migliore del settimo posto. Quindi speriamo di poter mettere insieme una gara importante".

Poi ha sottolineato che comunque in squadra speravano di fare bene in Azerbaigian, ma non così tanto: "Ci aspettavamo di essere abbastanza forti su questa pista, ma non tanto da poter fare il secondo tempo in qualifica. Su questa pista è facile fare degli errori e a me purtroppo è successo nel momento peggiore. Ora però dobbiamo guardare avanti e cercare di fare una bella gara domani".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Europa
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Streets of Baku
Piloti Sergio Perez
Team Force India
Articolo di tipo Conferenza stampa