Pauroso volo di Ericsson sul rettilineo: non si è chiuso il DRS a oltre 300 km/h

Lo svedese si è schiantato contro le barriere della Prima Variante con la Sauber C37 nel primo giro lanciato deella seconda sessione di prove libere del GP d'Italia. I tecnici di Hinwil stanno controllando anche il DRS di Leclerc.

Pauroso volo di Ericsson sul rettilineo: non si è chiuso il DRS a oltre 300 km/h

Pauroso botto di Marcus Ericsson nel primo giro lanciato della seconda sessione di prove libere del GP d'Italia: il pilota svedese si è trovato in fondo al rettilineo del traguardo senza che il DRS si sia chiuso in tempo per la staccata e la C37 anziché iniziare la frenata per la prima variante che svolta a destra, è letteralmente schizzata sul lato sinistro schiantandosi a oltre 300 km/h contro il muretto, prima di iniziare una paurosa serie di capottamenti.

 

La Sauber priva di controllo si è avvitata più volte in aria, ma la struttura di sicurezza ha funzionato alla perfezione, tanto che dopo un momento che è durato una vita, Marcus è uscito con i propri mezzi dalla monoposto che si è disintegrata, ma è restata perfettamente integra in tutte le parti che dovevano svolgere il loro dovere (per esempi le ruote sono rimaste attaccate al telaio con i cavi di ritenzione).

Leggi anche:

 

Ericsson, sceso dalla monoposto incolume, anche se visibilmente sotto choc, è stato accompagnato da un lungo applauso del pubblico quando è tornato al box Sauber dal Centro Medico dove è stato liberato subito perché indenne, ma è stato subito preso in cura dal dottor Ceccarelli che lo segue nella preparazione fisica.

 

I tecnici della Sauber hanno smontato anche il DRS di Charles Leclerc per verificare se è possibile rimandare in pista il pilota monegasco in sicurezza, confermando che il problema di Ericsson sarebbe nato dall'ala mobile che ha cominciato a chiudersi in ritardo, lasciando Marcus senza il necessario carico aerodinamico. La bandiera rossa si è resa necessaria per ripulire la pista dai detriti e riparare il guard rail colpito dalla Sauber.

 

Lo svedese è stato protagonista di un botto simile a Silverstone, ma in quella occasione Marcus era stato colpevole di aver disattivato il DRS in ritardo, mentre in quest situazione anche l'ala mobile di Leclerc non si è chiusa come avrebbe dovuto e la squadra ha invitato il team il monegasco a rientrare ai box per fare ulteriori controlli sulla C37.

 

 

condivisioni
commenti
Ferrari: Binotto considera completamente chiuse le questioni sulla legalità della power unit

Articolo precedente

Ferrari: Binotto considera completamente chiuse le questioni sulla legalità della power unit

Prossimo Articolo

Mercedes e Honda saranno i title sponsor dei GP di Germania e Giappone

Mercedes e Honda saranno i title sponsor dei GP di Germania e Giappone
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021