Paul Hembery apre ad una strategia ad una sola sosta

I primi dati raccolti dalla Pirelli portano in questa direzione, anche se non è detto che questa sarà la strategia più veloce. Dipenderà tutto dall'evoluzione che avrà la pista di Sochi nei prossimi due giorni.

Le temperature della pista nella primavera russa sono più alte rispetto a quando si è svolta la gara precedente, sei mesi fa, ma le caratteristiche essenziali del circuito di Sochi sono rimaste immutate: rapida evoluzione, con la pista inizialmente "verde" che si gomma giro dopo giro, e una superficie molto liscia, che riduce consumo e degrado al minimo.

La maggior parte dei piloti ha utilizzato i pneumatici supersoft già nelle FP1, molto adatti al layout della pista, e usati in entrambe le sessioni per fare i migliori tempi.

"Oggi in entrambe le sessioni abbiamo visto in azione i pneumatici soft e supersoft, e Mercedes e Ferrari hanno fatto diverse scelte strategiche sul loro uso. Con meno di un secondo tra le due mescole, la supersoft sembra essere la gomma da qualifica per domani e sarà interessante vedere se la gomma a mescola media entrerà o meno in gioco durante il weekend di gara" ha detto Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli.

"Adesso abbiamo moltissimi dati da analizzare, ma le prime indicazioni suggeriscono che potrebbe essere possibile una sola sosta: anche se è improbabile che sia la strategia più veloce. Tutto dipende dall’evoluzione della pista: una caratteristica di Sochi che continuerà a essere determinante per tutto il weekend" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Russia
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Sochi Autodrom
Articolo di tipo Ultime notizie