Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
93 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
107 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
121 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
135 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
142 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
156 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
191 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
198 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
212 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
226 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
254 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
275 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
282 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
296 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
310 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
317 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
331 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
345 giorni

Pat Fry lascia la McLaren e tratta con Williams, ma il lungo gardening è un problema

condivisioni
commenti
Pat Fry lascia la McLaren e tratta con Williams, ma il lungo gardening è un problema
Di:
Co-autore: Adam Cooper
3 lug 2019, 07:39

L'inglese di 55 anni dopo aver condotto la transizione fra la vecchia gestione tecnica e l'arrivo del direttore tecnico, James Key lascia la squadra di Woking avendo completato il suo compito. Pat potrebbe andare a Grove, ma sarà libero solo nel 2020. Sarà tardi?

È stato il tecnico che ha avuto il compito di guidare l’intricata transizione fra la vecchia gestione tecnica della McLaren e l’approdo di James Key nel team di Woking. Pat Fry, quindi, ha iniziato il suo periodo di gardening dopo un contratto a breve termine nel quale ha contribuito allo sviluppo della MCL34, una monoposto che sta riportando in orbita la squadra diretta da Andreas Seidl che è brillantemente risalita al quarto posto nel mondiale Costruttori.

Con la definitiva uscita di Paddy Lowe dalla Williams c’è chi assicura che Pat possa essere l’uomo giusto per rifondare dalle basi un team come quello di Grove che è sprofondato in fondo alla griglia di partenza sebbene disponga di un motore ibrido Mercedes.

I contatti ci sono, ma l’operazione è tutt’altro che facile, dal momento che Fry non potrà essere libero dai vincoli contrattuali del gardening fino all’inizio del prossimo anno quando la monoposto 2020 sarà già stata completata.

Il 55enne ingegnere inglese, quindi, deve sperare che la McLaren sia disposta ad accorciare il periodo di fermo, anche se un portavoce della squadra di Woking non ha voluto commentare la situazione, sostenendo che non entrano nel merito delle questioni private.

Anche Claire Williams è stata evasiva: "Siamo soddisfatti della gestione tecnica del nostro team, ma stiamo esaminando le opzioni che sono a nostra disposizione per valutare se possono essere utili alla nostra struttura. Vi avviseremo se ci sarà qualche annuncio…".

Fry ha iniziato in F1 con la Benetton nel 1987 (è stato ingegnere di Martin Brundle) prima di approdare alla McLaren nel 1993, proprio alla fine dell'era Senna, squadra nella quale ha fatto una lunga trafila fino a diventare chief designer delle monoposto realizzate negli anni dispari (dal 2005 al 2011), essendo il capo dello sviluppo delle macchine degli anni pari.

Poi è diventato direttore tecnico della Ferrari: a Maranello ha pagato il deludente avvio della Rossa nell’era ibrida, prima di diventare un consulente della Manor e tornare alla McLaren.

Prossimo Articolo
Ferrari: la "mutazione" della SF90 procede per gradi ma si arriverà al... fondo

Articolo precedente

Ferrari: la "mutazione" della SF90 procede per gradi ma si arriverà al... fondo

Prossimo Articolo

Test Pirelli: Giovinazzi con l'Alfa Romeo subito in pista temendo la pioggia

Test Pirelli: Giovinazzi con l'Alfa Romeo subito in pista temendo la pioggia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team McLaren Acquista adesso
Autore Franco Nugnes