Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP del Bahrain

Oliver Rowland diventa development driver del team Renault in F.1

Il Renault Sport Formula One Team ha messo sotto contratto Oliver Rowland come development driver 2017. L'inglese avrà il compito di aiutare la scuderia a far progredire la R.S.17 tramite sessioni al simulatore.

Oliver Rowland, Renault Sport Academy driver
Oliver Rowland, Renault Sport Academy driver
Oliver Rowland, Renault Sport Academy Driver
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team RS17
Oliver Rowland, Renault Sport Academy Driver

Il terzo fine settimana del Mondiale 2017 di F.1 inizia ufficialmente oggi con la conferenza stampa piloti del giovedì che si terrà sul tracciato di Sakhir, in Bahrain. Proprio in questi minuti il Renault Sport Formula One Team ha annunciato l'ingaggio di Oliver Rowland.

Il pilota britannico entra a far parte della scuderia che ha base a Enstone per occupare il ruolo di development driver lasciato vacante dall'addio di Esteban Ocon. Lo scorso anno il pilota francese partì come pilota di riserva Renault, ma poi debuttò con il team Manor.

Quest'anno invece è pilota titolare Force India e Sergey Sirotkin, development driver Renault nel 2016, è diventato riserva di Nico Hulkenberg e Jolyon Palmer. Per questo Renault ha dovuto cercare un altro pilota che sostituisse Sirotkin nel ruolo di pilota di sviluppo.

La scelta è caduta su Rowland. Oltre a ricoprire il ruolo di addetto al simulatore del team di F.1, Oliver sarà ancora impegnato nel campionato FIA F.2 con il team DAMS.

"Il mio obiettivo è sempre stato avere un ruolo in F.1, dunque è fantastico vedere ripagati i miei sforzi. La Renault Sport Academy è stata molto utile per prepararmi e migliorare e ora diventare development driver è un altro passo importante della mia carriera", ha affermato il giovane pilota inglese.

"Lo scorso anno ho imparato molto anche grazie al lavoro al simulatore di Enstone, dunque mi sento preparato bene per questo ruolo. Sono orgoglioso di entrre a far parte del team e lavorerà duro, dando tutto quello che posso per aiutare il team nel loro sviluppo della R.S.17".

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Force India: ci sono le orecchie sul paddle della frizione!
Prossimo Articolo Ferrari: in Bahrain fa discutere il doppio pilone dell'ala posteriore

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia