Ocon e Perez in coro: "Guardiamo avanti per il bene della Force India"

condivisioni
commenti
Ocon e Perez in coro: "Guardiamo avanti per il bene della Force India"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
31 ago 2017, 14:30

Sergio Perez ed Esteban Ocon hanno ammesso di aver penalizzato la Force India con i loro contatti in pista e dopo essersi chiariti hanno promesso ai vertici del team che non si ripeterà in futuro.

Sergio Perez, Sahara Force India F1 VJM10
Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM1
Esteban Ocon, Sahara Force India F1 VJM10, Sergio Perez, Sahara Force India F1 VJM10
Esteban Ocon, Sahara Force India VJM10, Sergio Perez, Sahara Force India VJM10
Sergio Perez, Sahara Force India VJM10, Esteban Ocon, Sahara Force India VJM10
Esteban Ocon, Sahara Force India F1, walks the circuit, members of his team
Sergio Perez, Sahara Force India cycles the track
Sergio Perez, Sahara Force India and Esteban Ocon, Sahara Force India F1 cycle the track
Sergio Perez, Sahara Force India and Esteban Ocon, Sahara Force India F1, bikes
Sergio Perez, Sahara Force India walks the track
Press conference: Esteban Ocon, Force India, Sebastian Vettel, Ferrari, Sergio Perez, Force India

Le collisioni tra i due al GP del Belgio ha spinto la Force India ad imporre degli ordini di squadra per impedergli di lottare uno contro l'altro in futuro, con la minaccia di possibili sanzioni peggiori in caso di recidive.

Perez ed Ocon si sono chiariti oggi a Monza, parlando privatamente nel motorhome della Force India e poi chiacchierando ancora mentre facevano un giro della pista brianzola in bicicletta.

Dopo la chiacchierata, Perez si è detto fiducioso che la cosa sia ormai superata, smentendo anche le voci secondo cui l'insostenibilità della coppia porterebbe almeno uno dei due a cambiare aria nel 2018.

"Sappiamo entrambi di aver fatto delle cose sbagliate nei confronti della squadra, ma il mio obiettivo non è quello di scappare via" ha detto il messicano.

"Penso che lavorare con Esteban sia ancora possibile. La nostra può essere una partnership di successo e non sto pensando di andare da nessuna parte".

Ocon ha aggiunto: "Credo che entrambi abbiamo superato il limite, questo è certo. Siamo arrivati al contatto, quindi c'è qualcosa di sbagliato".

"Non ha senso parlarne ancora perché ormai è tutto alle spalle e dobbiamo guardare avanti. Sappiamo di aver superato il limite e di non poterlo rifare in futuro, per il bene nostro e della squadra".

Poi ha aggiunto: "Ci siamo chiariti questa mattina ed è giunto il momento di dimenticare tutto e pensare solo a lavorare duramente per la squadra".

"Questo è quello che conta e che merita la squadra: che ci comportiamo come professionisti per portare a casa il quarto posto nel Costruttori alla fine dell'anno".

Chiacchierata mattutina

Perez ha detto di essere andato a parlare con Ocon questa mattina a Monza, perché era importante tracciare una linea e superare quello che è successo.

"Sono andato in camera di Esteban ed ho parlato con lui" ha deto. "Gli ingegneri avevano la loro visione su quello che è accaduto, ma era inutile stare a riguardarli uno alla vlota. Quindi ci siamo detti che è meglio dimenticare il passato ed andare avanti insieme".

"Credo che adesso parta una nuova relazione e che d'ora in poi possiamo lavorare per mettere in primo piano gli interessi della squadra. Siamo arrivati a questo punto d'accordo ed è stato molto semplice".

Un ripensamento sugli ordini di squadra

Ocon spera che un buon comportamento da parte sua e del compagno di squadra possa portare ad un ripensamento sugli ordini di scuderia da parte della Force India, che magari un giorno li potrà lasciare nuovamente liberi di battagliare.

"Dobbiamo riconquistare la fiducia della proprietà, poi forse ci permetteranno di nuovo di correre liberamente" ha detto.

Perez ha aggiunto: "Ciò che non possiamo più permetterci è perdere punti: le cose cambiano molto velocemente in Formula 1, quindi le altre squadre si stanno avvicinando ed è fondamentale fare punti in una gara come Monza, che probabilmente è tra le più adatte a noi".

"Dobbiamo assicurarci di fare più punti possibile, per il bene di una squadra che sta lavorando duramente. Dobbiamo cercare di tirare fuori il massimo dalla macchina e di farlo correttamente".

Prossimo Articolo
Mercedes: l'ala posteriore ha una corda cortissima!

Articolo precedente

Mercedes: l'ala posteriore ha una corda cortissima!

Prossimo Articolo

Vettel: "Vincere il titolo è come una droga. Voglio provare con Ferrari"

Vettel: "Vincere il titolo è come una droga. Voglio provare con Ferrari"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sergio Perez Acquista adesso , Esteban Ocon
Team Force India
Autore Jonathan Noble