O' Ward: "Il sistema della Superlicenza? Ridicolo"

Nonostante sia concentrato sulla stagione 2022 in IndyCar, Pato O'Ward continua a sognare la Formula 1 ed ha criticato il sistema di punteggio adottato per conseguire la Superlicenza.

O' Ward: "Il sistema della Superlicenza? Ridicolo"
Carica lettore audio

Pato O’Ward continua a sognare la Formula 1. Il pilota messicano, dopo aver concluso la stagione IndyCar al terzo posto in classifica con un bottino di due vittorie, ha avuto modo di assaggiare per la prima volta le monoposto della massima categoria in occasione dei test di fine stagione di Abu Dhabi.

O’Ward si è calato all’interno dell’abitacolo della McLaren MCL35M ammettendo a fine giornata di essere rimasto impressionato dalla velocità che le moderne vetture di Formula 1 sono in grado di raggiungere in curva.

Dello stesso autore, leggi anche:

Quando gli è stato chiesto se sarà in grado di ottenere i punti necessari per ottenere la superlicenza, O’Ward è però caduto dalle nuvole.

“Non ne ho idea, è una bella domanda! Per me è ridicolo che qualcuno che chiude la stagione IndyCar in terza o quarta posizione non abbia i 40 punti necessari per la superlicenza. Credo che molti piloti la pensino come me”.

“Da quanto ne so, il quarto posto in campionato ti dà 10 punti, mentre il terzo 20. Io al momento dovrei averne 30, ma non è un aspetto sul quale mi sto concentrando e non penso a correre in quelle serie dove potrei racimolare altri punti”.

Patricio O'Ward, McLaren MCL35M

Patricio O'Ward, McLaren MCL35M

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Nonostante le critiche al sistema di punteggio, il pilota messicano non ha però fatto mistero di voler provare ad approdare in F1.

“Certo! Il mio sogno da bambino era quello di diventare un pilota di Formula 1 e mentirei se dicessi il contrario”.

“Al momento, però, il mio obiettivo è soltanto la IndyCar. Voglio regalare a questi ragazzi il primo campionato e la prima vittoria alla Indy500. Sono concentrato soltanto su questo”.

Dello stesso autore, leggi anche:

“Non so se la Formula 1 potrà essere o meno una possibilità. Ovviamente se dovesse presentarsi l’opportunità farò di tutto per coglierla proprio perché è la Formula 1 e sono cresciuto guardando e sognando quelle gare. Quel sogno da bambino non è mai andato via”.

O’Ward ha poi ricordato il test compiuto al volante della McLaren che l’ha fatto impazzire…

“È stato incredibile. Quelle vetture sono letteralmente disegnate per andare il più veloce possibile sempre rispettando il regolamento. Credo che le monoposto delle scorso anno rimarranno le Formula 1 più veloci della storia per molto tempo”.

“Posso assicurare che vanno davvero veloce e dentro la macchina hai delle sensazioni incredibili”.

 

condivisioni
commenti
F1 | Ferrari: chiara alla presentazione, più scura al debutto?
Articolo precedente

F1 | Ferrari: chiara alla presentazione, più scura al debutto?

Prossimo Articolo

Pirelli Motorsport cerca la sostenibilità e punta alle prestazioni

Pirelli Motorsport cerca la sostenibilità e punta alle prestazioni