Norris fa i raggi in ospedale: si temono danni al gomito

Norris è stato trasportato in ospedale per fare i raggi al gomito sinistro in seguito al terribile incidente avvenuto all'inizio della Q3 all'Eau Rouge.

Norris fa i raggi in ospedale: si temono danni al gomito

Lando Norris è stato autore di un terribile incidente nel corso dei primi minuti della Q3 delle qualifiche del Gran Premio del Belgio di Formula 1. Il pilota britannico della McLaren è finito ad alta velocità contro le barriere interne dell'Eau Rouge dopo aver perso il controllo della sua McLaren.

Dopo l'impatto contro le barriere, la MCL35M numero 4 ha iniziato a girare su se stessa, proprio come fosse una trottola, per poi attraversare la pista e terminare le sue evoluzioni nella via di fuga all'esterno del Raidillon.

Sebastian Vettel, transitato pochi istanti dopo in quel punto - e che poco prima aveva chiesto via radio la bandiera rossa per le condizioni della pista ritenute proibitive - si è fermato per verificare lo stato di salute del collega.

Norris, dopo un cenno al tedesco, è uscito con le proprie gambe dall'abitacolo della sua monoposto, uscita comprensibilmente distrutta dall'impatto con le barriere. Il pilota della McLaren ha subito mostrato di aver dolore all'avanbraccio sinistro. Per questo è stato portato al Centro Medico per le prime valutazioni del caso.

In seguito il britannico è stato trasportato all'ospedale per fare i raggi al braccio sinistro. Come detto in precedenza, sin dai primi istanti dopo l'incidente Norris aveva mostrato di avvertire dolore al braccio sinistro. Il problema sembra focalizzarsi sul gomito, tant'è che in questi minuti è sottoposto a raggi proprio per verificare lo stato di quella porzione di braccio per scongiurare eventuali danni.

Dalla camera car della McLaren di Norris è stato possibile vedere come Lando non abbia lasciato il volante prima di andare a impattare contro le barriere dell'Eau Rouge. Questo potrebbe aver causato qualche problema fisico a Lando, così come il forte impatto laterale poco dopo aver perso il posteriore della sua McLaren all'ingresso della celebre curva del tracciato belga.

Per quanto riguarda la possibilità di vedere in gara Norris nella giornata di domani, il team di Woking potrà ricostruire la MCL35M numero 4 usando un nuovo telaio. Se così dovesse essere, Norris - se non avrà riportato conseguenze fisiche - prenderà il via del Gran Premio del Belgio dalla pit lane.

"Si tratta solo di una visita precauzionale", ha dichiarato Andreas Seidl, team principal della McLaren, ai microfoni di Motorsport.com. "Pensiamo che stia bene, ma dobbiamo aspettare gli esiti delle analisi".

condivisioni
commenti
Chinchero: "Russell ha scritto una pagina di storia della F1"

Articolo precedente

Chinchero: "Russell ha scritto una pagina di storia della F1"

Prossimo Articolo

Vettel attacca Masi: "La sessione non doveva iniziare"

Vettel attacca Masi: "La sessione non doveva iniziare"
Carica commenti
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021