Newey dopo la barca di Coppa America si concentra sulla F.1 2017

Adrian Newey non si occupa più a tempo pieno di F.1: dopo aver progettato il catamarano di Ben Ainslie, curerà l'Hypercar dell'Aston Martin, ma la sua attenzione è focalizzata alla Red Bull del 2017 che nascerà con i nuovi regolamenti.

Quale sarà il futuro di Adrian Newey nella galassia della Red Bull? Il geniale progettista inglese non si occupa più a tempo pieno di Formula 1: oltre a curare la nascita della RB12 quarta in Australia, ha dedicato metà del suo tempo ad altri progetti come il catamarano per la Coppa America di Ben Ainslie. La barca è arrivata a compimento per cui Adrian cerca nuovi sbocchi alla sua fantasia...

Ora è stato coinvolto nel disegno dell'Aston Martin, l'Hypercar che dovrà nascere dalla collaborazione fra il team di Milton Keynes e il prestigioso marchio britannico, ma non è affatto un mistero che Adrian sia intrigato a seguire con attenzione la monoposto del 2017 che nascerà intorno ai nuovi regolamenti.

"Adrian dividerà il suo tempo proprio come l'anno scorso: 50% per la Formula 1 - ammette Christian Horner - , e 50% per gli altri progetti, ma ora che i regolamenti per il 2017 sono incardinati è molto interessato alla macchina del prossimo anno". 

"E' bello poter contare su di lui: Adrian si aggiunge ad uno staff tecnico di alto livello che vuole tornare ad affermarsi".

Auto, monoposto e barche

Horner non ha escluso che Newey possa farsi coinvolgere in ulteriori progetti di auto stradali in futuro, ora che la partnership con l'Aston Martin è stata avviata...
"Adrian ha già abbastanza carne al fuoco per i prossimi due anni, dovendo curare la nuova vettura dell'Aston Martin. Vedremo, la collaborazione potrebbe estendersi e non fermarsi solo ad un veicolo. "

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo , Daniil Kvyat
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie