Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Motorsport in lutto: è morto Domingos Piedade a 75 anni

condivisioni
commenti
Motorsport in lutto: è morto Domingos Piedade a 75 anni
Di:
1 dic 2019, 10:08

Domingos Piedade, uno dei personaggi principali del motorsport portoghese e a lungo a capo della AMG, è morto all'età di 75 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Piedade ha ricoperto diversi ruoli nel corso deli anni ed è considerato uno dei personaggi più importanti nel campo automobilistico nel suo paese d'origine. Tuttavia, trascorse gran parte della sua vita lavorativa in Germania.

Nel corso degli anni, Piedade ha lavorato o è stato vicino a molti piloti di spicco come Emerson Fittipaldi, Nelson Piquet e Michele Alboreto.

Ha fatto parte anche del management di Ayrton Senna quando il brasiliano muoveva i suoi primi passi, inoltre aveva conosciuto Michael Schumacher quando il 7 volte iridato ancora in kart. Ma ha contribuito anche a guidare la carriera di molti altri piloti, tra cui il connazionale Pedro Lamy.

Figlio di un commerciante di frutta e verdura, Piedade è entrato nel mondo del motorsport a soli 12 anni. Il suo primo ruolo importante è stato quello di manager e braccio destro di Fittipaldi, un lavoro che ha cominciato nel 1972 ed ha proseguito fino agli anni del team Copersucar.

E' noto soprattutto per l'enorme contributo che ha dato alla AMG. Quando entrò a farne parte, era uno dei 46 dipendenti di quella che era una piccola azienda. Quando lasciò, 27 anni dopo, era vice-presidente di una compagnia con 1200 dipendenti che faceva parte del gruppo Daimler. In quel periodo, inoltre, ha supervisionati i programmi corse della AMG, lavorando a stretto contatto con i piloti.

Ha anche svolto il ruolo di team manager al Joest Racing nel Mondiale Sport Prototipi, essendo uno degli uomini chiave per le vittorie del team a Le Mans nel 1984 e nel 1985.

E' stato coinvolto anche quando è stato realizzato il Gran Premio di Formula 1 ad Estoril nel 1984, facendo da collegamento tra Bernie Ecclestone e la FIA. Ma ha avuto un peso anche nell'introduzione dell'auto medica in Formula 1 proprio in quell'evento.

Nel 2007, Piedade è tornato in Portogallo ed ha assunto il ruolo di presidente dell'Estoril, su invito del ministro dello sport del paese. Ha anche lavorato come esperto TV della Formula 1 per molti anni.

L'ex pilota della Mercedes nel GT, Alex Wurz, è stato uno dei primi a rendere omaggio al suo ex capo.

"L'assegno del mio primo ingaggio era firmato da lui nel 1997, alla Mercedes AMG" ha scritto l'austriaco su Twitter. "Era un grande uomo e sarà sempre ricordato così".

Prossimo Articolo
Mercedes: ecco le novità 2020 provate da Hamilton

Articolo precedente

Mercedes: ecco le novità 2020 provate da Hamilton

Prossimo Articolo

Strategie: un solo pit, ma Vettel con le soft è l'incognita

Strategie: un solo pit, ma Vettel con le soft è l'incognita
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper