Monza: sarà Marco Coldani il direttore dell'autodromo

Ieri per la prima volta si è riunito il consiglio di amministrazione della SIAS, la società che gestisce l'autodromo di Monza. La prima decisione è la scelta di Coldani nel ruolo di procuratore generale, anche se Ferri non è ancora decaduto.

Il consiglio della SIAS si è riunito ieri per la prima volta dopo la nomina del nuovo CDA. Il presidente Piero Lorenzo Zanchi insieme agli altri consiglieri, Paolo Longoni, Maddalena Valli, Alfredo Scala e Alberto Ansaldi sono ora in carica per prendere in mano la gestione dell'Autodromo di Monza.

Nella riunione di insediamento sarebbe stata presa una sola decisione meritevole di attenzione: il nuovo procuratore generale sarà Marco Coldani, l'imprenditore e pilota, che gode della piena fiducia di Ivan Capelli, presidente dell'AC Milano, l'ente che controlla la SIAS.

Toccherà, quindi, al 58enne Lodigiano prendere in mano le redini del "tempio della velocità" rilevando il ruolo di Francesco Ferri, l'attuale direttore dell'autodromo che, però, non è stato sfiduciato dalla sua posizione.

La sensazione è che in SIAS non abbiano troppa fretta per chiudere l'ormai annosa pratica del GP d'Italia, anche se sono molti i nodi spinosi che dovranno essere sciolti piuttosto in fretta se non si vuole perdere la Formula 1 a Monza.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Italia
Circuito Monza
Articolo di tipo Ultime notizie