Montreal, Libere 1: Verstappen esalta la Red Bull davanti alla Mercedes di Hamilton

condivisioni
commenti
Montreal, Libere 1: Verstappen esalta la Red Bull davanti alla Mercedes di Hamilton
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
08 giu 2018, 15:57

L'olandese è il più veloce nel primo turno del GP del Canada con le Hypersoft, mentre Hamilton ha girato con le Ultrasoft. La Ferrari ha fatto prove comparative. Vettel striscia il muro a fine turno.

Aveva promesso di dare una... testata a chi ancora gli avrebbe chiesto degli incidenti troppo frequenti e, allora, Max Verstappen ha voluto dare un segno di quello che è il suo talento: l'olandese è stato il più veloce nel primo turno di prove libere del GP del Canada con il tempo di 1'13"302 ottenuto con le gomme Hypersoft sulla Red Bull RB14.

L'olandese non aveva tempi nella prima ora e poi è stato mezzo secondo più rapido del primo turno dello scorso anno, ma con una pista ancora molto, molto sporca e polverosa. Lewis Hamilton è secondo con la Mercedes, ma il leader del mondiale si è portato ad appena 88 millesimi di secondo dalla monoposto di Adrian Newey utiizzando le gomme Ultrasoft. L'inglese ha fatto un lungo all'ingresso della pit lane per cercare il punto di staccata in gara, ma la pista era ancora troppo scivolosa...

Daniel Ricciardo è terzo con 1'13"518: il vincitore del recente GP di Monaco ha rovinato il suo giro con una spiattellata alla Curva 10 pagando un paio di decimi dal compagno di squadra. A appena 56 millesimi dalla Red Bull c'è la Ferrari di Sebastian Vettel che non ha certo brillato: il tedesco ha iniziato la sessione con una macchina standard, mentre Kimi Raikkonen è sceso in pista con un nuovo fondo e diversi bargeboard.

Sono bastate poche tornate per spingere la squadra del Cavallino ad adeguare la SF71H di Seb a quella del finlandese perdendo così 35 minuti del turno, ma subito dopo la Rossa è parsa subito migliore fino a quando il quattro volte campione del mondo si è preso una licenza di troppo andando a pizzicare il muro con le gomme di destra, dovendo tornare ai box lentamente.

Il primo a strisciare contro il "muro dei campioni" è stato Lance Stroll con la Williams: il canadese ha danneggiato solo il cerchio posteriore destro sulla FW41, seguito poi dal compagno di squadra Sergey Sirotkin (finito con il retrotreno sulle barriere della Curva 6), mentre Marcus Ericsson ha fatto un testacoda con la Sauber.

Poca fortuna per Nico Hulkenberg che dopo mezz'ora ha dovuto accostare la sua Renault R.S.18 a causa di un problema al cambio che è rimasto bloccato in folle all'inizio del rettilineo più lungo dopo la Curva 11. Il tedesco non aveva tempi e aveva iniziato solo il quarto giro. La direzione gara ha esposto la bandiera rossa per recuperare la monoposto del tedesco e l'operazione (molto semplice) ha richiesto undici minuti, certamente più tempo del previsto. I meccanici di Enstone sono andati a recuperare la macchina su una strada fuori dall'impianto e se la sono spinta per tutto il rettiilineo finale. Incredibile, ma vero...

Il quinto tempo è stato ottenuto da Valtteri Bottas con la seconda W09 gommata Ultrasoft: il finlandese è stato davanti di un decimo sul connazionale Raikkonen accreditato di 1'13"727. La Ferrari dopo aver fatto una comparazione sui pezzi nuovi è parsa un passo indietro rispetto alla Red Bull che sfrutta la gomma Hypersoft al meglio.

Positva la prestazione di Fernando Alonso con la McLaren: dopo aver fatto delle prove aerodinamiche con la vernice flo viz, lo spagnolo al 300esimo GP ha pagato solo sei decimi con la MCL33 che non è certo la miglior macchina del lotto. La "papaya", infatti, è stata davanti alla Renault di Carlos Sainz.

La top ten è stata completata da Stoffel Vandoorne con la seconda McLaren, ma il belga ha pagato quattro decimi all'iberico, davanti a Pierre Gasly che ha portato la Toro Rosso a 1'15"071.

In difficoltà la Force India 11esima con Esteban Ocon, mentre Nicholas Latifi è penultino sulla VJM11 lasciata libera da Sergio Perez: sul veloce ci si aspettava di più dalla monoposto di Silverstone che però deve preservare un motore, come tutti i Mercedes, che sono arrivati al settimo GP.

Le Sauber sono 13esima con Ericsson e 14esima con Leclerc che ha dovuto imparare la pista: davanti alle C37 si è infilato Romain Grosjean con la Haas, mentre il compagn Kevin Magnussen è 15esimo con l'altra VF-18. Brendon Hartley con la Toro Rosso si è messo dietro le due Wiliams di Sirotkin e Stroll.

Cla # Pilota Chassis Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 33 Netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 26 1'13.302     214.176
2 44 United Kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 29 1'13.390 0.088 0.088 213.920
3 3 Australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 24 1'13.518 0.216 0.128 213.547
4 5 Germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 19 1'13.574 0.272 0.056 213.385
5 77 Finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 31 1'13.617 0.315 0.043 213.260
6 7 Finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 28 1'13.727 0.425 0.110 212.942
7 14 Spain Fernando Alonso  McLaren Renault 27 1'13.900 0.598 0.173 212.443
8 55 Spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 24 1'14.116 0.814 0.216 211.824
9 2 Belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 19 1'14.311 1.009 0.195 211.268
10 10 France Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 31 1'15.004 1.702 0.693 209.316
11 31 France Esteban Ocon  Force India Mercedes 29 1'15.071 1.769 0.067 209.130
12 8 France Romain Grosjean  Haas Ferrari 21 1'15.119 1.817 0.048 208.996
13 9 Sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 30 1'15.386 2.084 0.267 208.256
14 16 Monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 30 1'15.439 2.137 0.053 208.109
15 20 Denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 21 1'15.579 2.277 0.140 207.724
16 28 New Zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 38 1'15.756 2.454 0.177 207.239
17 35 Russian Federation Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 30 1'15.768 2.466 0.012 207.206
18 18 Canada Lance Stroll  Williams Mercedes 16 1'16.259 2.957 0.491 205.872
19 34 Canada Nicholas Latifi  Force India Mercedes 28 1'17.145 3.843 0.886 203.507
20 27 Germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 3

 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Canada
Sotto-evento Prove libere 1
Piloti Lewis Hamilton, Sebastian Vettel
Team Ferrari, Mercedes
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Prove libere