Bortolotti: "Sono sereno e non mollerò"

Escluso dal Ferrari Driver Academy, Mirko non si preclude però un futuro in turismo o tra i prototipi

Bortolotti:
Il Ferrari Driver Academy ha annunciato che non continuerà la collaborazione col Campione Italiano Formula 3 2008, Mirko Bortolotti. Il talento trentino di Pietramurata, che impressionò la casa di Maranello con i risultati ottenuti nei test di Formula 1 2008, spiega dal suo sito ufficiale perché il suo “sogno rosso” è svanito e come potrebbe ottenere un'altra possibilità nella classe regina del motorsport. Mirko, quattro settimane fa hai partecipato ai test ufficiali della World Series by Renault per la Ferrari Driver Academy, lasciando un’impressione eccellente. Quanto sei sorpreso per questa notizia?Sicuramente sono amareggiato di non fare parte del Ferrari Driver Academy nella stagione 2011, ma credo che questa esperienza sia stata molto positiva per me, avendo avuto la possibilità di lavorare insieme a tecnici altamente competenti e prendendo molto per il futuro. Come sappiamo, tutto ha iniziato con un test molto positivo a Fiorano. Dopodiché, nel 2009, ho partecipato al Campionato FIA Formula 2 con Red Bull. Quest’anno, grazie soprattutto a Stefano Domenicali, ho avuto l’opportunità di ritornare in Ferrari, realizzando un sogno. In generale, credo sia meglio intascare il lato positivo di questo periodo, invece che pensare ai retroscena”. Guardando indietro, c´è qualcosa che oggi faresti diversamente?Non credo. Naturalmente c´è sempre un certo rischio quando si partecipa a campionati nuovi con macchine nuove da svezzare, come lo è stato per me nelle ultime due stagioni. Poiché c´è sempre la possibilità che qualche problema tecnico qua e là non garantisca lo stesso livello di performance ed affidabilità a tutti i partecipanti. Come lo è stato quest'anno in GP3, dove purtroppo non siamo stati in grado di esprimere sempre il nostro reale potenziale. Non era umanamente possibile spremere maggiormente la monoposto, ma, in compenso, ho incassato quasi il doppio dei punti rispetto ai miei compagni di squadra. Ovviamente, per me il cambio di rotta del Ferrari Driver Academy arriva inaspettato, anche se in ogni test di Formula 1 mi è sempre stato riportato un feedback positivo da parte dei tecnici, soddisfatti delle prestazioni e del lavoro svolto”. Le doti velocistiche sono indiscusse. Quale sarà il futuro?Non nascondo che qualche mese fa ho pensato ad una carriera nelle categorie turismo e vetture sport. Sono un pilota e non sono un sognatore. D'altra parte, però, continuo a ricevere molto appoggio e sostegno, che mi spinge nel continuare a lavorare puntando al mio obiettivo principale. Questo sostegno, arrivato anche da persone di spessore e competenti dal mondo della Formula 1, mi dà molta motivazione. Sono sereno e non mollerò”. Quindi, si potrebbero riaprire delle porte in Formula 1…Il mio obiettivo è vincere e sarò preparato al cento per cento per raggiungere gli obiettivi prefissi nella prossima stagione. Quello che viene dopo si vedrà”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mirko Bortolotti
Articolo di tipo Ultime notizie