Mercedes: per non rompere il cambio si rallenta il sistema seamless

condivisioni
commenti
Mercedes: per non rompere il cambio si rallenta il sistema seamless
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
21 lug 2017, 08:09

A Brackley hanno velocizzato i tempi di cambiata per cercare le prestazioni da ogni elemento della W08 per cui Hamilton e Bottas hanno pagato delle penalità per i cedimenti alla trasmissione. Trovati vantaggi anche da fluidi, oli e benzine Petronas.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08
Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 festeggia con i fan
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08, festeggia
Second place Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08
Toto Wolff, Executive Director Mercedes AMG F1
Race winner Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
James Allison, Technical Director, Mercedes AMG F1, talks to a colleague
Race winner Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Second place Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, Race winner Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, congratu
Race winner Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, celebrates victory with the fans

Prima Lewis Hamilton in Austria, poi Valtteri Bottas in Gran Bretagna: nel breve lasso di tempo di una settimana la Mercedes è stata costretta a sostituire la trasmissione prima che il cambio arrivasse alla vita regolamentare dei sei GP.

Fugato il dubbio che il cedimento sul cambio di Lewis potesse essere stato causato dalla "toccatina" di Vettel a Baku, a Brackley è scattato l'allarme affidabilità sulle trasmissioni, un componente della macchina che di solito non ha mai dato problemi.

Il sospetto era che ci potesse essere qualche deformazione della scatola (la pelle esterna è in carbonio e consente delle modifiche agli attacchi delle sospensioni senza obbligare a prendere eventuali penalità, perché il cambio vero e proprio è racchiuso in un secondo contenitore in metallo che rimane invariato).

In realtà in casa Mercedes non è scattato alcun dramma, perché i tecnici hanno individuato come mai su entrambe le macchine si sia rotto un dente di un ingranaggio. Pare che non sia stata una questione legata ai trattamenti, ma alla gestione elettronica della cambiata.

A spiegare il problema è stato il direttore tecnico Mercedes, James Allison, che ha ammesso come la squadra stia cercando le prestazioni in ogni minimo aspetto della freccia d'argento: i tecnici molto probabilmente hanno spinto troppo nella riduzione del tempo di cambiata del sistema seamless che permette di sfilare un rapporto mentre se ne inserisce contemporaneamente un altro. 

Alla Mercedes, quindi, per contrastare la crescita della Ferrari, sono stati costretti a intaccare l'affidabilità di parti che non avevano mai dato seri problemi e ora i tecnici di Allison sono stati costretti a "rallentare" di qualche millisecondo il tempo di cambiata per evitare che si possano ripetere gli inconvenienti che sono costati una penalizzazione di cinque posizioni in griglia per Lewis in Austria e Valtteri in Gran Bretagna.

"Il fatto è che le simulazioni al banco non riescono a riprodurre gli sforzi che si vedono in pista: ciò significa che le simulazioni ancora non rappresentano la realtà quando si arriva a certi valori di forza G. Evidentemente abbiamo superato il limite e abbiamo pagato un prezzo".

Il fatto è che la Mercedes dopo tre anni di dominio assoluto deve cercare i limiti della monoposto in diversi aspetti della macchina, visto che la lotta iridata non si limita ai due piloti della Stella, ma bisogna fare i conti con le Rosse.

Toto Wolff , direttore di Mercedes Motorsport, ci ha tenuto a spiegare quali sono gli sforzi del fornitore Petronas in materia di carburante e lubrificanti:

"Per me è sorprendente che ci siano dei fluidi che non sapevo nemmeno in macchina dai quali si possono trarre delle prestazioni".

E Toto fa alcuni esempi interessanti: "Con il liquido di raffreddamento è possibile trovare un guadagno di 5 millisecondi al giro, che diventano 15 sul fluido dell'idraulica, per non parlare che con la formula chimica di benzine e oli è possibile fare dei salti prestazionali nelle parti cruciali del motore termico".

Anche sul cambio si possono trarre importanti vantaggi...
"L'uso di un lubrificante adeguato nella trasmissione può darti un vantaggio prestazionale, di peso, consentendoti di estremizzare i tempi di cambiata. Tanto da spingere la squadra a scelte che in alcuni casi sono state un po' spinte".

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Lewis Hamilton, Valtteri Bottas
Team Mercedes
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie