Mercedes: non è piaciuta la gomma Hard scartata per la Spagna

condivisioni
commenti
Mercedes: non è piaciuta la gomma Hard scartata per la Spagna
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
12 mar 2018, 12:40

La W09 è stata sviluppata nei test di Barcellona con le mescole più dure, mentre per il GP si è andati nella direzione di quelle morbide. Si è voluta favorire la Ferrari? "Ma no - replica Isola della Pirelli - le hanno chieste i team".

Niki Lauda, presidente non-esecutivo Mercedes AMG F1, Pascal Wehrlein, osservano da bordo pista
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09
Mercedes-AMG F1 W09, dettaglio dei sensori
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09, pit stop
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09

La Pirelli ha deliberato le gomme per il GP di Spagna scegliendo delle mescole più morbide rispetto al solito.

L’incredibile tenuta delle Hypersoft, che hanno retto ben otto giri della pista di Barcellona, con Sebastian Vettel che ha siglato il nuovo record del tracciato catalano sulla Ferrari SF71H, hanno spinto i responsabili delle squadre a chiedere al forniture unico di osare nella selezione delle mescole a partire dalle gare europee.

La Casa milanese non ha perso tempo, assecondando le richieste dei team e deliberando Mediem, Soft e Supersoft e Ultrasoft, scaricando così la Hard a favore della "Rossa". La decisione è stata presa molto positivamente da tutti, tranne che dalla Mercedes.

La squadra campione del mondo, infatti, aveva svolto buona parte del lavoro di sviluppo della W09 proprio con la gomma "bianca", traendo ottime indicazioni, specie nelle simulazioni di gara, mentre la freccia d’argento con le mescole più morbide, a partire dalla Soft, ha mostrato una certa attitudine al blistering nelle gomme posteriori, mostrando quindi dei buchi in particolare al centro del battistrada.

I tecnici di Brackley, quindi, hanno storto un po’ la bocca quando hanno appreso che nel primo GP europeo che si disputerà il 13 maggio sul circuito di Montmelò la scala delle tre mescole è scivolata verso una scelta più morbida.

Qualcuno con un po’ di malizia ci ha visto una palese mossa della Pirelli per avvicinare Ferrari e Red Bull alla Mercedes. Quando l’abbiamo chiesto a Mario Isola, responsabile auto di Pirelli Motorsport, il manager lombardo ha sgranato gli occhi:
“Ma come? Non è possibile – ha spiegato Mario – non c’è stato alcun favoritismo, perché abbiamo solo assecondato le richieste che ci sono venute dai team, dopo i positivi responsi che sono venuti dalla pista sulla maggiore durata delle nuove mescole. Insomma, è stata una scelta condivisa…”.

A ben vedere la gara iberica si effettuerà in maggio con due mescole di differenza rispetto allo scorso anno: le Soft deliberate nel 2018 dispongono della mescola che nel 2017 era destinata alle Supersoft, per cui c’era già stato un salto nel compound anche se si fosse rimasti nella gamma solita di gomme, mentre con l’introduzione delle Supersoft fra le opzioni in luogo della Hard, lo scenario (e le strategie) potrebbero cambiare un bel po’…

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Lewis Hamilton, Valtteri Bottas
Team Mercedes
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie