F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: l'ala posteriore con la paratia copiata dalla Toro Rosso!

condivisioni
commenti
Mercedes: l'ala posteriore con la paratia copiata dalla Toro Rosso!
Giorgio Piola
Di: Giorgio Piola
07 lug 2016, 11:12

La Mercedes per il GP di Gran Bretagna ha portato a Silverstone un'ala posteriore con i soffiaggi orizzontali della paratia laterale che sono aperti nel bordo d'entrata: è stata ripresa un'idea lanciata dalla Toro Rosso sulla STR11

La Toro Rosso è certamente la squadra che ha la maggiore vivacità d’idee aerodinamiche che poi vengono riprese e copiate dalle altre squadre, top team compresi. La Mercedes, infatti, ha deciso di portare a Silverstone una nuova ala posteriore che è caratterizzata dalle paratie laterali che copiano i soffiaggi orizzontali della STR11 che sono aperti nel bordo di entrata.

Sulla W07 Hybrid si vedono ben cinque slot orizzontali: il più piccolo è parte della paratia, mentre gli altri sono legati fra di loro da piccoli attacchi per evitare nefaste flessioni che i tecnici di James Key avevano già notato dopo le prime uscite della soluzione in pista.

Scuderia Toro Rosso STR11, dettaglio ala posteriore
Scuderia Toro Rosso STR11, dettaglio ala posteriore

Photo by: Giorgio Piola

La Mercedes non ha solo queste novità sul lato esterno della paratia laterale: si notano il doppio soffiaggio verticale sul bordo d’entrata (che è più in stile Red Bull Racing) e i quattro deviatori di flusso montati nella seconda parte della bandella che sono di forma di triangolare.

Silverstone non è più una pista solo veloce, per cui le squadre cercano soluzioni di ali con la minore resistenza aerodinamica che siano in grado di assicurare il necessario carico: se guardate il flap mobile noterete che al di là della V centrale si può osservare che ai due bordi ha una minore superficie essendo stato asportato un triangolo: il nolder copre, in parte, la lettera P delloi sponsor Petronas.

Per l'occasione è stato riproposto anche il Monkey seat ad archetto con un soffiaggio che è stato montato di poco a sbalzo rispetto allo scarico centrale.

 Sotto vi proponiano l'animazione di Giorgio Piola sull'evoluzione dell'ala Mercedes dal GP di Spagna, gara del debutto in Europa, fino alla versione a "cucchiaio" dell'Azebaijan.

 

 

Prossimo articolo Formula 1
La ex di Valentino Rossi è la nuova fiamma di Alonso?

Articolo precedente

La ex di Valentino Rossi è la nuova fiamma di Alonso?

Prossimo Articolo

Ray-Ban diventa un nuovo sponsor della Ferrari

Ray-Ban diventa un nuovo sponsor della Ferrari
Carica commenti