Mercedes: ecco perché non ha cambiato tutta la power unit a Hamilton

La Mercedes ha spiegato di aver deciso di non sostituire l'intera power unit di Lewis Hamilton in Turchia, ritenendo che non ci sarebbe stato alcun beneficio in termini di prestazioni ed affidabilità.

Mercedes: ecco perché non ha cambiato tutta la power unit a Hamilton

Il team campione del mondo, preoccupato per l'affidabilità in questa fase conclusiva del campionato, ha scelto di montare ad Hamilton un nuovo motore a combustione interna per il Gran Premio di Turchia di questo fine settimana.

La scelta di cambiare solo questa componente significa che il leader del Mondiale riceverà solamente una penalità di 10 posizioni in griglia. Sostituendo l'intera power unit invece avrebbe dovuto prendere il via dal fondo dello schieramento.

Parlando delle motivazioni che hanno portato la Mercedes a prendere questa decisione, Andrew Shovlin ha spiegato che una sostituzione completa non avrebbe portato dei benefici tali da giustificarla.

"Stiamo simulando tutte le gare fino alla fine dell'anno", ha detto Shovlin ai microfoni di Sky. "C'era il rischio di un problema di affidabilità e ovviamente la cosa che sicuramente vuoi evitare è un guasto in gara, che poi ti porterebbe comunque a pagare una penalità nella gara successiva".

"Poi c'è un elemento di prestazione perché le power unit perdono un po' di cavalli durante il loro ciclo di vita. Una penalità di 10 posizioni è il compromesso migliore tra l'elemento dell'affidabilità e della prestazione. Per questo riteniamo che sia meglio che partire dal fondo dello schieramento".

Lewis Hamilton, Mercedes, talks with members of his team

Lewis Hamilton, Mercedes, talks with members of his team

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

Tuttavia, la Mercedes potrebbe ancora optare per montare altre componenti fresche ad Hamilton nel corso del weekend, soprattutto se non dovesse brillare in qualifica, ma Shovlin non pensa che si debba andare in questa direzione.

"E' improbabile, davvero", ha detto. "Bisogna fare un lavoro invasivo quando si inizia a cambiare alcuni di questi elementi durante il weekend di gara, quindi siamo abbastanza contenti delle decisioni che abbiamo preso finora, quindi è probabile che continueremo così".

Anche se Valtteri Bottas ha faticato a rimontare dal fondo dello schieramento a Sochi, dopo aver sostituito la power unit, Shovlin è fiducioso che la risalire possa essere più semplice per Hamilton in Turchia. Anche perché ricorda la grande rimonta che Lewis fece in GP2 nel 2006, quando dopo un testacoda riuscì a recuperare fino al secondo posto dopo essere finito 19°.

"Sochi ha un rettilineo molto lungo, ma abbiamo dovuto affrontare dei problemi di sottosterzo e questo ha reso la gara difficile per Valtteri. Ma questo è un circuito su cui Lewis ha già fatto una grande rimonta in GP2. Questo potrebbe rendere la gara di domenica emozionante", ha concluso.

Leggi anche:

condivisioni
commenti
F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo
Articolo precedente

F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo

Prossimo Articolo

F1: i piloti provano guanti sperimentali nelle FP1 in Turchia

F1: i piloti provano guanti sperimentali nelle FP1 in Turchia
Carica commenti
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021