Mercedes e Honda saranno i title sponsor dei GP di Germania e Giappone

I due costruttori hanno giocato un ruolo decisivo nel rinnovo con Liberty Media diventando sponsor principale dei due eventi.

Mercedes e Honda saranno i title sponsor dei GP di Germania e Giappone

La Mercedes e la Honda saranno i title sponsor dei rispettivi gran premi di casa, ovvero il GP di Germania e quello di Suzuka.

La Honda è proprietaria e promoter del tracciato giapponese, ma per la prima volta esporrà il proprio logo come sponsor della gara che, nella giornata odierna, è stata confermata per i prossimi tre anni.

Negli anni passati la Mercedes ha aiutato l'organizzazione della gara tedesca tramite l'acquisto di biglietti, ma Toto Wolff ha sempre dichiarato come non sia compito del costruttore intervenire a supporto di questo evento.

La sponsorizzazione della gara, tuttavia, si è rivelata fondamentale per l'inserimento della stessa nel calendario 2019 e per il rinnovo per i prossimi tre anni.

Chase Carey ha lodato la scelta dei due costruttori: "Vogliamo ringraziare la Honda per il loro supporto in Giappone. Ovviamente è un partner importante non solo un title sponsor ma anche per la storia di questo sport e siamo lieti di poter espandere la nostra partnership con loro".

"Stesso discorso può farsi per il lavoro svolto da Mercedes, nostro team campione in carica, in Germania. Siamo contenti che Mercedes abbia compiuto un passo così importante da diventare title sponsor della gara e consentire al gran premio di essere inserito in calendario".

Susumu Yamashita, boss di MobilityLand, ha dichiarato: "Le ragioni per le quali siamo nel motorsport non sono soltanto economiche e di profitto. Siamo in Formula 1 perché qui ci sono le migliori gare tra vetture e c'è una esposizione a livello globale che consente di portare in circuito molti spettatori".

Carey ha affermato di voler riportare ad alti livelli l'interesse per la Formula 1 da parte del pubblico giapponese.

"Siamo certi di poter portare una nuova energia ed entusiasmo. Siamo consapevoli che negli scorsi anni l'affluenza del pubblico è calata, ma siamo sicuri di poter tornare ai livelli del passato e coinvolgere maggiormente gli spettatori".

Carey ha poi espresso la sua opinione sul rinnovo del Gran Premio di Germania e sull'ottimo riscontro avuto quest'anno dalla gara tedesca.

"Abbiamo avuto una grande gara. Certo, lo scorso anno non si è corso, ma abbiamo avuto un grande pubblico, una gara eccitante e lo stesso Hamilton ha dichiarato come quella sarà una gara che ricorderà a lungo".

"Il successo di quest'anno è stato importante per poter siglare il rinnovo". 

condivisioni
commenti
Pauroso volo di Ericsson sul rettilineo: non si è chiuso il DRS a oltre 300 km/h

Articolo precedente

Pauroso volo di Ericsson sul rettilineo: non si è chiuso il DRS a oltre 300 km/h

Prossimo Articolo

Monza, Libere 2: Vettel trascina le due Ferrari ma poi sbatte in Parabolica

Monza, Libere 2: Vettel trascina le due Ferrari ma poi sbatte in Parabolica
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021