F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: cresce il condotto di aria fresca nei cestelli anteriori della W10

condivisioni
commenti
Mercedes: cresce il condotto di aria fresca nei cestelli anteriori della W10
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
29 giu 2019, 10:32

La squadra campione del mondo ha un tale vantaggio tecnico che a ogni gara porta solo dei piccoli aggiornamenti per aadeguare la freccia d'argento alle singole piste. Nel cestello dei freni anteriori c'è anche un nuovo sfogo d'aria calda per innescare la temperatura delle gomme.

La Mercedes l’anno scorso aveva portato in Austria una monoposto evoluzione e il team di Brackley mise le basi alla rimonta sulla Ferrari che lo portò al sesto titolo mondiale di fila. Quest’anno non ce n’è bisogno: la superiorità tecnica delle frecce d’argento è incontrastata per cui bastano solo degli aggiornamenti per adeguare le W10 ai diversi tracciati.

A Spielberg si è visto un diverso cestello dei freni anteriore che mostra un’apertura centrale con una griglia metallica che permette di irradiare il calore del disco al cerchio in modo da innescare la temperatura delle gomme con un rapido riscaldamento per il giro secco e all’uscita dal pit stop.

L’immagine di Giorgio Piola evidenzia anche una sorta di sporgenza nella parte anteriore: è cresciuto il condotto che non assolve una funzione di raffreddamento dell’impianto frenante, ma convoglia aria fresca fra le razze del cerchio anteriore per assolvere un compito aerodinamico: soffiare un flusso che tenga lontani i vortici che arrivano dall’ala anteriore, per contribuire a farli riattaccare laddove è necessario verso il retrotreno.

Prossimo Articolo
Toro Rosso cambia il secondo motore in 2 giorni sulla STR14 di Albon

Articolo precedente

Toro Rosso cambia il secondo motore in 2 giorni sulla STR14 di Albon

Prossimo Articolo

Red Bull Ring, Libere 3: Leclerc detta il passo ma Hamilton è a un soffio

Red Bull Ring, Libere 3: Leclerc detta il passo ma Hamilton è a un soffio
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie