Mercedes: cosa c'è dietro la sostituzione di Ocon con Wehrlein?

condivisioni
commenti
Mercedes: cosa c'è dietro la sostituzione di Ocon con Wehrlein?
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
18 mag 2016, 07:43

La squadra di Brackley ha detto di aver bisogno di riscontri da un pilota di esperienza nella seconda giornata di test, ma c'è chi ipotizza che voglia evitare una fuga di informazioni verso la Renault o un tentativo di pressare Rosberg per il rinnovo.

Esteban Ocon, terzo pilota, Renault Sport F1 Team
Pascal Wehrlein, Manor Racing
Esteban Ocon, terzo pilota, Renault Sport F1 Team
Esteban Ocon, terzo pilota, Renault Sport F1 Team
Pascal Wehrlein, Manor Racing
Pascal Wehrlein, Manor Racing MRT05
Pascal Wehrlein, Manor Racing

La seconda ed ultima giornata di prove sul circuito di Barcellona si è aperta con un caso. All’ultimo minuto la Mercedes ha deciso di non utilizzare Esteban Ocon, terzo pilota della Renault ma legato al vivaio della casa tedesca, richiamando in extremis Pascal Wehrlein.

La prima motivazione arrivata dalla Mercedes in merito a questo cambiamento è legata alla necessità di avere dei riscontri da un pilota d’esperienza. Ma è una tesi che convince poco, essendo il lavoro programmato da tempo proprio con Ocon.

Ovviamente nel paddock si sono fatte altre ipotesi. La più accreditata è che la Mercedes non voglia concedere informazioni di qualsiasi tipo ai rivali della Renault, che proprio in queste prove hanno portato al debutto la loro power unit evoluta.

Fino alla vigilia del Gran Premio di Spagna questo aspetto non era considerato un problema, ma visti i risultati della Red Bull, può essere suonato l’allarme. E per quanto la Mercedes detenga il cartellino di Ocon, non vuole correre rischi. C’è anche chi sostiene che la presenza di Wehrlein sia un messaggio per Nico Rosberg, che ha concluso i test ieri.

Vedremo il rendimento del pilota della Manor al volante della monoposto campione del Mondo, ma non è da escludere che in casa Mercedes vogliano far capire a Rosberg (in merito ai rumors relativi ad una sua trattativa con Ferrari) che le alternative di mercato esistono.

Ocon è stato avvisato nella serata di ieri che non sarebbe sceso in pista, confermando che è stata una decisione presa dal team solo al termine del primo giorno di prove, nel briefing di fine giornata. Anche la Mercedes, come la Red Bull, rimanda quindi ai prossimi test di Silverstone le prove con i giovani piloti, e sul tracciato inglese i due team dovranno dedicare entrambe le giornate ai rookie, come prevede il regolamento FIA.

Prossimo articolo Formula 1
La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme

Articolo precedente

La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme

Prossimo Articolo

GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!

GP di Monaco: nel tunnel si perde il 25% del carico aerodinamico!
Carica commenti