Mercedes: l'uomo squadra Bottas sarà confermato per il 2021

Stando alle informazioni raccolte da Motorsport.com, Mercedes punterà sulla stabilità e confermerà Bottas per il 2021. Decisiva l'ottima partenza di stagione 2020 e la pandemia da COVID-19, che di fatto ha beffato George Russell.

Mercedes: l'uomo squadra Bottas sarà confermato per il 2021

Valtteri Bottas è ormai abituato a conquistarsi sul campo il rinnovo di contratto per la stagione successiva. Il finlandese compirà 31 anni il prossimo mese di agosto, e da quando corre in monoposto il regalo più gradito è sempre stato la firma sul contratto che certifica i suoi impegni per l’anno che verrà.

Secondo informazioni raccolte lo scorso weekend a Spielberg, per Bottas è pronta la strenna più gradita, ovvero il quarto rinnovo consecutivo con la Mercedes, che lo conferma nel team anche per il Mondiale 2021.

Un dono tutt’altro che scontato, visto che ad inizio stagione i piani del team campione del Mondo sembravano indirizzati verso la promozione nel team di George Russell, cresciuto nel vivaio Mercedes e ormai pronto al grande salto. A cambiare le carte in tavola è stato l’intreccio di molte situazioni diverse tra loro, che hanno portato i vertici della Mercedes a spingere per il rinnovo del finlandese.

Lo stop di quattro mesi del Mondiale 2020 non ha giocato a favore di Russell, che ha perso l’opportunità di mettere fieno in cascina con potenziali exploit al volante della Williams, ed il via della stagione prolungato fino al mese di luglio ha giocato a favore della stabilità. L’ottimo inizio di stagione di Bottas ha giocato a favore della finlandese, Valtteri ha molti estimatori in Mercedes, ed è facile ipotizzare che non sarebbe stato elegante mettere alla porta un pilota dopo 4 anni in cui si è confermato uomo-squadra.

A giocare un ruolo importante è stata anche la decisione maturata dalla Renault di legarsi a Fernando Alonso, accordo che ha chiuso una porta che avrebbe potuto offrire a Bottas una valida alternativa. Tra il rischio di stroncare la carriera di un pilota a cui Mercedes è molto legata e il dover mantenere Russell in Williams anche nel 2021, il team campione del Mondo ha scelto la seconda opzione, che di fatto permetterà alla squadra di far proseguire il programma di crescita di Russell in attesa di un suo coinvolgimento nel 2022.

Il tutto con l’opinione favorevole di Lewis Hamilton, che non ha mai nascosto di vedere in Bottas un compagno di squadra leale con cui dividere il box. Il prossimo passo che attende Toto Wolff è la conferma di Hamilton e di…se stesso, due passaggi che metteranno le basi per il futuro Mercedes anche oltre il 2021.

condivisioni
commenti
Racing Point risponde a Renault: "Il loro reclamo? Inconcepibile"

Articolo precedente

Racing Point risponde a Renault: "Il loro reclamo? Inconcepibile"

Prossimo Articolo

Verstappen: danno all'ala peggiore di quanto sembrasse

Verstappen: danno all'ala peggiore di quanto sembrasse
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021