Mercedes: chi davvero non vuole il rinnovo di Bottas?

condivisioni
commenti
Mercedes: chi davvero non vuole il rinnovo di Bottas?
Di:
11 ago 2019, 10:27

Toto Wolff, spinto da Hamilton e dai tecnici del team di Brackley, vorrebbe la permanenza di Valtteri nel 2020, ma la sensazione è che il nuovo vertice Mercedes, Ola Källenius, spinga per promuovere Ocon e la linea dei giovani piloti che è costata molto alla Stella senza dare risultati.

Ma chi è che non vuole Valtteri Bottas in Marcedes? Il ruolo del “cattivo” in questo caso sembra che tocchi a Toto Wolff, team principal della Stella.

Ma siamo sicuri che sia proprio il manager austriaco a scavare la fossa al pilota finlandese che proprio lui aveva scelto per sostituire Nico Rosberg che si è ritirato a fine 2016 dopo aver conquistato il suo unico titolo mondiale?

No, assolutamente non c’è certezza, ma solo dei dubbi. Eppure, sebbene Bottas sia nel pieno di una stagione degna della miglior seconda guida in circolazione, non trova il supporto dei vertici Mercedes come era accaduto in un passato recente. E, allora, cosa sta succedendo nel team campione del mondo? Si stanno manifestando le prime crepe di un sistema che è sembrato impermeabile a qualsiasi polemica?

George Russell onorerà il contratto alla Williams per il secondo anno di fila, mentre Esteban Ocon ha fretta di trovare una sistemazione in F1, dopo una stagione in… panchina come terzo della squadra di Brackley. I giovani piloti del programma junior Mercedes si stanno rivelando una spina nel fianco di Toto Wolff?

Il manager austriaco, il grande tessitore della F1 moderna, ha una visione del futuro che è sempre più avanti di chiunque altro nel Circus, ma non è detto che i suoi tempi coincidano con quelli di chi gli sta intorno. E non ci sorprenderemmo affatto se la questione Bottas, esplosa in Ungheria in tutta la sua complessità, dipenda da altri.

Valtteri, infatti, ha avuto in Toto un manager che lo ha supportato finanziariamente nella carriera dalla Renault 2.0 fino allo sbarco in F1 in Williams. E, quindi? Non dimentichiamoci che il nuovo presidente del consiglio di amministrazione di Daimler AG e responsabile di Mercedes-Benz Cars è Ola Källenius, lo svedese di 50 anni che ha preso il posto di Dieter Zetsche, capo che è sempre stato in perfetta sintonia con Toto Wolff, tanto che l’austriaco ha sempre goduto di una fiducia illimitata e di una totale autonomia.

Con il nordico Källenius sarà ancora così? O il nuovo vertice vorrà avere un maggiore coinvolgimento in F1 dopo che ha siglato con Liberty Media la permanenza del marchio nei GP per un altro ciclo di almeno cinque anni ottenendo anche più soldi dal promotore della serie?

Il programma di svezzamento degli young driver finora non ha dato grandi risultati a Mercedes, ma è solo costato molto. Se Red Bull con Max Verstappen, Ferrari con Charles Leclerc e McLaren con Lando Norris hanno lanciato la nouvelle vague nel team ufficiale, non si può dire altrettanto per il team puri-campione del mondo.

È Källenius che vuole alzare la posta portando un giovane sulla freccia d’argento? Perché a sentire il team, tanto Lewis Hamilton che i tecnici senior, spingono per una conferma di Bottas senza alcun dubbio.

Il finlandese, oltre ad avere trovato una buona complicità con il penta-campione contribuisce in modo fattivo allo sviluppo della W10, per cui non ci sarebbero valide ragioni per dargli una pedata nel deretano, solo per portare alla ribalta un giovane come Ocon, che, invece, potrebbe rompere gli equilibri a cui il giovane potrebbe non voler sottostare.

Toto Wolff, quindi, si trova con una patata bollente in mano: c’è chi giura che Esteban abbia già raggiunto una base di accordo con Mercedes, ma prima di ufficializzarlo ci sarebbe la volontà di sistemare Valtteri che non merita di essere scaricato dalla F1. Sarebbe veramente troppo…

Il fatto è che il finlandese potrebbe diventare un pezzo forte di un mercato che è sonnecchioso. Aspettiamoci delle sorprese, perché sarebbe più facile cedere Ocon alla Haas tenendo l’esperto Bottas. Ma a qualcuno l’ovvio non piace e Wolff uno dei suoi pupilli sembra costretto a perderlo.

Scorrimento
Lista

Esteban Ocon, tester e pilota di riserva Mercedes-AMG F1, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Esteban Ocon, tester e pilota di riserva Mercedes-AMG F1, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
1/15

Foto di: LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
2/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
3/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
4/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
5/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
6/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
7/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
8/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
9/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
10/15

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Cars of Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 and Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Cars of Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 and Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
11/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Auto di Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Auto di Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
12/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 sul palco nella fan zone

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 sul palco nella fan zone
13/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Auto di Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Auto di Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
14/15

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
15/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Ferrari: motore 3 a Spa con una ventina di cavalli in più

Articolo precedente

Ferrari: motore 3 a Spa con una ventina di cavalli in più

Prossimo Articolo

F1: Pirelli manda ai team una lettera d'intenti per il 2020-2021

F1: Pirelli manda ai team una lettera d'intenti per il 2020-2021
Carica commenti