F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: c'è un "camino" ai lati dell'abitacolo

Sulla Mercedes i tecnici di Brackley si sono dedicati all'affidabilità dei sistemi, aprendo gli sfoghi dell'aria ai lati dell'abitacolo per estrarre il calore dai radiatori. Non si sono limitati alle solite feritoie, ma è comparsa una piccola...

La Mercedes non ha portato grandi evoluzioni all'Hungaroring: i tecnici di Brackley si sono dedicati all'affidabilità dei sistemi su una pista con una bassa velocità media dove è importante garantire una sufficiente quantità di aria fresca piuttosto che cercare l'efficienza aerodinamica.

L'esempio più eclatante che si è visto a Budapest è dato degli sfoghi dell'aria calda aperti ai lati dell'abitacolo: non si tratta delle tradizionali feritoie (si è arrivati ad avere sette aperture), ma di un vero e proprio estrattore di calore che è sollevato dal piano della fiancata e genera una sorta di camino sul quale sono poste ben otto piccoli flap arcuati utili a tenere il flusso caldo il più basso possibile, in modo che non vada a interferire in maniera troppo negativa sui filetti destinati all'aettone poteriore.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Hungaroring
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola