Mercedes cambia il motore di Hamilton: perde 10 posizioni in griglia

La Mercedes ha deciso di puntare sull'affidabilità ed ha sostituito solo l'unità termica sulla vettura del campione del mondo, che quindi dovrà pagare una penalità di 10 posizioni sullo schieramento del Gran Premio di Turchia.

Mercedes cambia il motore di Hamilton: perde 10 posizioni in griglia

Lewis Hamilton riceverà una penalità di 10 posizioni in griglia nel Gran Premio di Turchia, dopo che la Mercedes ha deciso di montare un motore fresco sulla sua W12.

La squadra campione del mondo ha valutato a lungo il da farsi, pensando se fosse il caso di far continuare Hamilton con il terzo motore, convivendo con il rischio di un problema di affidabilità, oppure montarne uno fresco ed andare in penalità.

Tuttavia, alla fine è prevalso il timore del maggior impatto che potrebbe avere un ritiro sulle speranze iridate del sette volte campione del mondo, quindi ha optato per la sostituzione.

Va sottolineato, però, che al pilota britannico non è stata montata una nuova power unit completa - cosa che lo avrebbe mandato al fondo dello schieramento - ma è stato sostituito solo il motore termico, quindi dovrà arretrare di 10 posizioni sullo schieramento di Istanbul.

Hamilton era rimasto solamente con due power unit a disposizione, dopo che quella che aveva utilizzato all'inizio della stagione aveva terminato il suo ciclo di vita nelle prove libere del Gran Premio d'Olanda.

Leggi anche:

Stessa condizione in cui si era ritrovato il suo rivale nella corsa al titolo Max Verstappen, dopo che una delle sue power unit si era distrutta nell'incidente ad alta velocità di cui è stato protagonista proprio con Hamilton nel Gran Premio di Gran Bretagna.

Tuttavia, la Red Bull ha montato all'olandese una nuova power unit completa nell'ultimo appuntamento a Sochi, una quindicina di giorni fa, con Max che però è stato capace di rimontare dal fondo dello schieramento fino al secondo posto finale.

E forse è stata proprio la condizione di Verstappen di poter contare su un'unità completa praticamente nuova a portare la Mercedes a ragionare con prudenza, anche perché secondo il team principal Toto Wolff la matematica non è un'opinione.

"Crediamo che se hai un ritiro ci vogliono quattro gare per recuperarlo", ha detto Wolff. "Un ritiro vale come quattro secondi posti. Dunque, è meglio giocare sul sicuro e non rinunciare alle prestazioni".

Lo stesso Hamilton aveva parlato recentemente della necessità di fare più attenzione con le sue vecchie power unit per non stressarle troppo.

"Sto cercando di trattare i miei motori con cura assoluta a livello di guida, limitando anche il più possibile i numeri di giri da fare", ha spiegato.

Lewis Hamilton, Mercedes

Lewis Hamilton, Mercedes

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Libere 1

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Libere 1

Prossimo Articolo

F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo

F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo
Carica commenti
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021