Mercedes cambia il motore di Hamilton: perde 10 posizioni in griglia

La Mercedes ha deciso di puntare sull'affidabilità ed ha sostituito solo l'unità termica sulla vettura del campione del mondo, che quindi dovrà pagare una penalità di 10 posizioni sullo schieramento del Gran Premio di Turchia.

Mercedes cambia il motore di Hamilton: perde 10 posizioni in griglia

Lewis Hamilton riceverà una penalità di 10 posizioni in griglia nel Gran Premio di Turchia, dopo che la Mercedes ha deciso di montare un motore fresco sulla sua W12.

La squadra campione del mondo ha valutato a lungo il da farsi, pensando se fosse il caso di far continuare Hamilton con il terzo motore, convivendo con il rischio di un problema di affidabilità, oppure montarne uno fresco ed andare in penalità.

Tuttavia, alla fine è prevalso il timore del maggior impatto che potrebbe avere un ritiro sulle speranze iridate del sette volte campione del mondo, quindi ha optato per la sostituzione.

Va sottolineato, però, che al pilota britannico non è stata montata una nuova power unit completa - cosa che lo avrebbe mandato al fondo dello schieramento - ma è stato sostituito solo il motore termico, quindi dovrà arretrare di 10 posizioni sullo schieramento di Istanbul.

Hamilton era rimasto solamente con due power unit a disposizione, dopo che quella che aveva utilizzato all'inizio della stagione aveva terminato il suo ciclo di vita nelle prove libere del Gran Premio d'Olanda.

Leggi anche:

Stessa condizione in cui si era ritrovato il suo rivale nella corsa al titolo Max Verstappen, dopo che una delle sue power unit si era distrutta nell'incidente ad alta velocità di cui è stato protagonista proprio con Hamilton nel Gran Premio di Gran Bretagna.

Tuttavia, la Red Bull ha montato all'olandese una nuova power unit completa nell'ultimo appuntamento a Sochi, una quindicina di giorni fa, con Max che però è stato capace di rimontare dal fondo dello schieramento fino al secondo posto finale.

E forse è stata proprio la condizione di Verstappen di poter contare su un'unità completa praticamente nuova a portare la Mercedes a ragionare con prudenza, anche perché secondo il team principal Toto Wolff la matematica non è un'opinione.

"Crediamo che se hai un ritiro ci vogliono quattro gare per recuperarlo", ha detto Wolff. "Un ritiro vale come quattro secondi posti. Dunque, è meglio giocare sul sicuro e non rinunciare alle prestazioni".

Lo stesso Hamilton aveva parlato recentemente della necessità di fare più attenzione con le sue vecchie power unit per non stressarle troppo.

"Sto cercando di trattare i miei motori con cura assoluta a livello di guida, limitando anche il più possibile i numeri di giri da fare", ha spiegato.

Lewis Hamilton, Mercedes

Lewis Hamilton, Mercedes

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Libere 1
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Turchia: Libere 1

Prossimo Articolo

F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo

F1, Istanbul, Libere 1: Hamilton svetta, Leclerc subito terzo
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021