F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: a cosa serve il supporto dello specchietto colorato di verde fluorescente?

condivisioni
commenti
Mercedes: a cosa serve il supporto dello specchietto colorato di verde fluorescente?
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
28 mar 2019, 16:43

Quando i meccanici del team di Brackley smontano le pance della W10, fissano il retrovisore con questo traliccio colorato in modo molto sgarguante perché non possa essere dimenticato quando la W10 deve entrare in pista. Ecco le piccole novità osservate in pit lane a Sakhir.

No, non spaventatevi: non è una nuova appendice aerodinamica della Mercedes pensata per il Bahrein. L'immagine di Giorgio Piola ci mostra solo un supporto che viene montato sulla W10 quando i meccanici devono smontare le pance alle quali si ancora uno dei due supporti degli specchietti.

Per evitare che lavorando si possano rompere i retrovisori, a Brackley si sono inventati questo traliccio che si aggrappa al deviatore di flusso ai lati della scocca (evidentemente almeno uno specchietto si deve essere rotto). Lo hanno colorato di un verde molto fluorescente per evitare che qualche meccanico si dimentichi questo supporto quando la W10 va in pista, riprendendo la tinta dei ventolini che hanno il compito di tenere basse le temperature della power unit.

Mercedes AMG F1 W10, dettaglio del freno anteriore con lo sfogo d'aria che soffia fuori dal cerchio

Mercedes AMG F1 W10, dettaglio del freno anteriore con lo sfogo d'aria che soffia fuori dal cerchio

Photo by: Giorgio Piola

La fotografia, in realtà, ha un altro soggetto: lo scatto, infatti, ci mostra come la Mercedes abbia sviluppato un condotto d'aria che dalla presa d'aria dei freni porta aria fresca a soffiare fuori dalla parte alta del cerchio: come abbiamo spiegato in Australia, a Brackley stanno modificando l'aerodinamica che era inwash, vale a dire con un'ala anteriore che indirizzava i flussi all'interno delle due ruote, verso la tendenza attuale che è di seguire il concetto outwash lanciato da Alfa Romeo e Ferrari.

Il flusso che arriva dalla presa dei freni serve a tenere i vortici che passano all'esterno della ruota anteriore, affinché possano contribuire a ripulire la scia della gomma in movimento che genera delle fastidiose turbolenze.

Mercedes W10: il camino dello sfogo d'aria ai lati dell'Halo

Mercedes W10: il camino dello sfogo d'aria ai lati dell'Halo

Photo by: Giorgio Piola

La Mercedes non ha portato grandi modifiche a Sakhir, adattando la W10 alle caratteristiche della pista: i tecnici di Brackley pare non temano il caldo dell'emirato dal momento che lo sfogo d'aria ad Esse che in Australia faceva sfogare il calore dei radiatori in prossimità dell'attacco al telaio dell'Halo, ha lasciato il posto solo alla sorta di... camino rialzato con tre flap curvati verso l'alto.

Mercedes W10, dettaglio degli sfoghi di aria calda visti in Australia

Mercedes W10, dettaglio degli sfoghi di aria calda visti in Australia

Photo by: Giorgio Piola

Bisogna dire che la Mercedes tende a modificare il suo impianto di raffreddamento nel corso di un weekend di gara, al variare delle temperature e questa potrebbe essere la soluzione per le sessioni notturne e per la gara.

Mercedes W10: anche in Bahrain c'è la doppia T-wing

Mercedes W10: anche in Bahrain c'è la doppia T-wing

Photo by: Giorgio Piola

Ultima annotazione: sulla W10 di Lewis Hamilton si è rivista la doppia T-wing che è stata montata anche sulla freccia d'argento di Valtteri Bottas, ma non è detto che venga usata sui lunghi rettilinei di Manama...

Prossimo Articolo
Leclerc: "La SF90 non ha problemi di concetto. Dobbiamo solo ottimizzare il pacchetto"

Articolo precedente

Leclerc: "La SF90 non ha problemi di concetto. Dobbiamo solo ottimizzare il pacchetto"

Prossimo Articolo

Vettel: "Sulla Ferrari dell'Australia abbiamo molte risposte, ma non tutte"

Vettel: "Sulla Ferrari dell'Australia abbiamo molte risposte, ma non tutte"
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie