Mercato F.1: sono Button e Perez a condizionare le trattative

Button lascerà la McLaren per andare alla Williams con Stroll. Perez punta alla Renault e potrebbe liberare il posto alla Force India per Wehrlein. Bottas per restare a Grove rinuncia allo stipendio in cambio di spazi sulla macchina.

Ferrari, Red Bull e Mercedes hanno confermato il loro tandem di piloti nel medio-lungo periodo. I tre top-team della Formula 1 sono a ranghi completi per il prossimo Mondiale, ma sono ancora molte le caselle da completare nello scacchiere del campionato 2017.

Vediamo squadra per squadra come si stanno evolvendo le trattative, confermando che al momento sono Renault e Williams i team maggiormente attivi (ed ambiti) sul mercato di chi spera di essere al via del prossimo Mondiale.

Williams  

Jenson Button
Lance Stroll

Valtteri Bottas

Due poltrone… per quattro. Le possibilità di rivedere Felipe Massa in quella che sarebbe la sua quarta stagione consecutiva nel team inglese appaiono molto ridotte. Tutto sembra ruotare intorno a Lance Stroll, che all’inizio di questa stagione si è legato al team inglese come pilota ‘junior’ ma che non ha ancora un contratto firmato da pilota titolare. Se il canadese attuale leader della Formula 3 Europea, dovesse concludere positivamente le trattative, al suo fianco ci dovrebbe essere Jenson Button o in alternativa Valtteri Bottas, disposto a restare nel team di Grove senza stipendio in cambio di spazi sulla macchina.

Renault

Sergio Perez
Esteban Ocon

Valtteri Bottas

La squadra francese è molto ambita, a dispetto di un 2016 tutt’altro che competitivo. Si tratta pur sempre di un team di una grande Casa, intenzionata a varare investimenti nel lungo periodo per tornare ai fasti di un tempo. Alla Renault piace Sergio Perez, ma il messicano per essere sul mercato deve riuscire a svincolarsi dal contratto che lo lega alla Force India.

Qualora Perez dovesse riuscire nell’impresa, la Renault al suo fianco potrebbe schierare Esteban Ocon, che in questa stagione nei test disputati con la squadra francese si è conquistato la stima dei tecnici. Il piano B è legato ad intrecci di trattative che riguardano altre squadre. Se Bottas dovesse restare escluso dai programmi Williams, potrebbe trovare in Renault un contesto alternativo, mentre al momento Kevin Magnussen sembra essere una possibilità di rincalzo da considerare qualora ci fossero intoppi nelle trattative principali.

Force India

Nico Hulkenberg
Pascal Wehrlein

Nico Hulkenberg è il punto fermo della squadre anche per il 2017. Vijay Mallya ha confermato pubblicamente anche Sergio Perez, ma il pilota messicano ha lasciato intendere che esiste la possibilità di svincolarsi dal contratto pluriennale firmato con la squadra, e di portare i suoi sponsor altrove (direzione Renault). L’alternativa, via-Mercedes, ad una possibile partenza di Perez potrebbe essere Pascal Wehrlein, attuale pilota Manor.

Toro Rosso

Carlos Sainz
Pierre Gasly

Carlos Sainz proseguirà per il terzo anno la sua esperienza con il team italiano. Per lo spagnolo le porte dei top-team sono di fatto chiuse, e il prolungamento del contratto sembra contenere una clausola che gli permette di svincolarsi qualora arrivasse una chiamata da una squadra di vertice. Al suo fianco vedremo probabilmente Pierre Gasly, che dopo un avvio stentato di stagione, è al momento leader della GP2 Series.

Se il francese proseguirà il suo campionato senza errori, sarà promosso direttamente in Toro Rosso. Poche le alternative a disposizione della squadra, visto che Daniil Kvyat sta convincendo sempre meno. A titolo informativo riportiamo che Felipe Nasr ha parlato con la squadra, per sondare la possibilità di un sedile garantendo una buona dote di sponsor.

McLaren

Fernando Alonso
Stoffel Vandoorne

Fernando Alonso sarà al via con il team inglese per la terza stagione consecutiva, ma nel 2017 la coppia con Jenson Button molto probabilmente non la vedremo più. La conferma della promozione su campo di Stoffel Vandoorne arriva anche dalle trattative avviate dallo Button con altre squadre. Ma con Jenson è meglio sempre riservarsi un 1% di possibilità, visto che per ben due anni è riuscito in extremis a conservare il suo posto quando ormai sembrava fuori dalla squadra.

Haas

Romain Grosjean
Esteban Gutierrez
Charles Leclerc

Il tandem 2016 dovrebbe essere confermato anche nel prossimo Mondiale. Ma mentre la posizione di Grosjean appare molto solida, quella di Gutierrez potrebbe essere messa in discussione nel caso di importanti alternative. Al momento l’unico nome accostato a quelli dei due titolari è quello di Charles Leclerc, ma per il pilota della Ferrari Driver Academy (attuale leader della GP3 Series) è un’ipotesi e non una trattativa reale.

Manor

Pascal Wehrlein
Esteban Ocon

Haryanto non sarà della partita, probabilmente già dalla prossima gara a Spa, mentre Wehrlein spera in una promozione in Force India, ma potrebbe anche restare nelle fila del team con cui ha esordito in questa stagione. Al posto dell’indonesiano potrebbe esserci Ocon, qualora il francese non finalizzasse il suo accordo con la Renault.

Sauber

Marcus Ericsson
Kevin Magnussen
Felipe Nasr

Concluso il passaggio di proprietà della squadra, in Sauber hanno appena iniziato a pensare a quello che potrebbe essere il tandem piloti nel prossimo Mondiale. La candidatura di Ericsson è sempre più forte, visto che alcuni dei suoi sponsor sono nella cordata che hanno acquistato la squadra. Al suo fianco potrebbe restare Felipe Nasr, ma al team piace anche Kevin Magnussen, che vede nel team svizzero l’unica alternativa alla Renault per restare in Formula 1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie