Melbourne, Libere 1: Mercedes davanti a Red Bull e Ferrari!

condivisioni
commenti
Melbourne, Libere 1: Mercedes davanti a Red Bull e Ferrari!
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
23 mar 2018, 02:49

Hamilton stacca Bottas di mezzo secondo e precede la Red Bull di Verstappen con le Ultrasoft. Stupisce Raikkonen quarto perché il ferrarista ha ottenuto il tempo con le gomme Soft e precede Vettel che ha girato con le Supersoft.

La Mercedes detta il passo nella prima sessione di prove libere del GP d'Australia, gara di apertura del mondiale 2018. Lewis Hamilton è stato il più veloce con la W09 con il tempo di 1'24"026 di appena 6 millesimi migliore rispetto alla FP1 dello scorso anno. La pista di Albert Park è sembrata molto "green" per cui i tempi hanno poco significato come valore assoluto anche se la prestazione è stata ottenuta con la mescola Ultrasoft, che è più morbida rispetto allo scorso anno.

Il quattro volte campione del mondo ha lasciato il compagno di squadra Valtteri Bottas a oltre mezzo secondo a parità di condizione che a fine turno ha cominciato a lavorare sul passo gara proprio come Lewis: nel team di Brackley vogliono capire quali sono i consumi della power unit su una pista che richiede il pieno di carburante.

Dietro alle frecce d'argento spunta Max Verstappen con la migliore Red Bull accreditata di 1'24"771 a sette decimi dalla Mercedes a parità di gomme. L'olandese è parso a suo agio, mentre Daniel Ricciardo si è lamentato del bilanciamento della sua RB14 e l'australiano si è dovuto accontentare della sesta prestazione.

E la Ferrari? Kimi Raikkonen ha ottenuto un eccellente quarto tempo con 1'24"875: il finlandese ha ottenuto la prestazione con la gomma Soft, vale a dire due mescole più dure rispetto a quella utilizzata da Hamilton. Il distacco di otto decimi è sicuramente inferiore rispetto alla differenza di prestazione dato dagli pneumatici. 

La squadra del Cavallino ha fatto un lavoro diverso dagli altri due top team, con Sebastian Vettel che è passato alle Supersoft solo nella parte finale della sessione: il tedesco ha fatto un po' fatica a trovare il passo e alla fine è stato 68 millesimi più lento di Iceman che aveva iniziato a girare con un'ala vecchia e poi si è allineato a quella nuova sfruttata da Vettel. Il tedesco, comunque, è stato il più veloce con la Supersoft, una mescola che sembra un po' soffrire la pista di Melbourne.

La sensazione è che la Ferrari si sia un po' nascosta, ma abbia un buon potenziale. E gli altri? Si conferma la Haas che ha portato Romain Grosjean in settima posizione  con 1'25"730 a 1"7 dalla vetta: la VF-18 sta confermando le cose belle mostrate nei test invernali. Ha fatto più fatica Kevn Magnussen solo 17esimo: il danese è stato autore anche di un lungo senza danni alla penultima curva dopo un bloccaggio dell'anteriore sinistra.

Buona l'ottava posizione di Fernando Alonso con la McLaren: lo spagnolo con 1'25"896 ha preceduto la più quotata Renault R.S.18 di Carlos Sainz, ma va segnalato che l'asturiano ha perso buona parte della sessione per un problema agli scarichi che ha riguardato anche la turbina per il solito surriscaldamento sotto alla carrozzeria della MCL33 che si era già manifestato nei test invernali.

Pochi giri anche per Stoffel Vandoorne che però è entrato nella top ten, precedendo Pierre Gasly con la Toro Rosso motorizzata Honda di appena 12 millesimi di secondo.

Positivo il debutto di Sergey Sirotkin con la Williams: il russo è 11esimo e ha fatto meglio di Lance Stroll che è solo15esimo. Il rookie si è messo dietro Nico Hulkenberg più in difficoltà con la seconda Renault.

In crisi le due Force India con Esteban Ocon 14esimo e Sergio Perez 16esimo: ci sono tante novità sulla VJM11 e può essere che non sia stato ancora trovato il giusto set-up.

Non ha trovato il passo Brendon Hartley con la secondo Toro Rosso che si è messo alle spalle solo la deludente Alfa Romeo Sauber, ultimissima.

Marcus Ericsson ha fatto valere l'esperienza nel team e ha preceduto un Charles Leclerc che sta imparando la pista che non conosce. Il monegasco sta procedendo per gradi e non ha cercato la prestazione. La C37 per il momento sembra incapace di fare un salto di qualità. Peccato...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44  united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 27 1'24.026     227.201
2 77  finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 29 1'24.577 0.551 0.551 225.720
3 33  netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 26 1'24.771 0.745 0.194 225.204
4 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 23 1'24.875 0.849 0.104 224.928
5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 22 1'24.995 0.969 0.120 224.610
6 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 25 1'25.063 1.037 0.068 224.431
7 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 24 1'25.730 1.704 0.667 222.685
8 14  spain Fernando Alonso  McLaren Renault 16 1'25.896 1.870 0.166 222.254
9 55  spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 23 1'25.922 1.896 0.026 222.187
10 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 15 1'26.482 2.456 0.560 220.748
11 10  france Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 25 1'26.494 2.468 0.012 220.718
12 35  russia Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 25 1'26.536 2.510 0.042 220.611
13 27  germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 25 1'26.583 2.557 0.047 220.491
14 31  france Esteban Ocon  Force India Mercedes 30 1'26.605 2.579 0.022 220.435
15 18  canada Lance Stroll  Williams Mercedes 30 1'26.636 2.610 0.031 220.356
16 11  mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 26 1'26.767 2.741 0.131 220.023
17 20  denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 13 1'27.035 3.009 0.268 219.346
18 28  new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 16 1'27.745 3.719 0.710 217.571
19 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 28 1'27.964 3.938 0.219 217.029
20 16  monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 28 1'28.853 4.827 0.889 214.858

 

Prossimo articolo Formula 1
Williams: la scatola del cambio della FW41 è rimasta in titanio

Articolo precedente

Williams: la scatola del cambio della FW41 è rimasta in titanio

Prossimo Articolo

Force India: per il 2018 è saltato il cambio di nome del team

Force India: per il 2018 è saltato il cambio di nome del team
Carica commenti