Mekies: "Vogliamo difendere il terzo posto nel Costruttori"

Il direttore sportivo della Ferrari conferma le impressioni di Leclerc, ammettendo che che la squadra non è riuscita a ottimizzare le prestazioni della SF1000 all'evoluzione della pista, pagando un prezzo molto alto in una griglia raccolta in distacchi minimi. Il francese, però, si augura che in gara la Rossa possa ripetere le belle cose mostrate a Silverstone cancellando una brutta qualifica.

Mekies: "Vogliamo difendere il terzo posto nel Costruttori"

Le indicazioni date a caldo da Charles Leclerc hanno trovato riscontro nelle analisi svolte dalla Ferrari dopo le qualifiche di Barcellona. La conferma è arriva dal direttore sportivo della Scuderia Laurent Makies, che ha commentato la giornata poco felice della squadra.
“Non siamo riusciti ad ottimizzare la prestazione della vettura in funzione dell’evoluzione della pista – ha confermato Makies - e abbiamo pagato un prezzo alto per questo in termini di piazzamento sulla griglia".

"Se si pensa ai distacchi minimi accusati da Sebastian in Q2, rispetto al tempo necessario per passare il taglio, e poi dai millesimi costati cari a Charles in Q3, si capisce che sarebbe bastato poco per avere un risultato migliore".

"Detto questo, dobbiamo capire perché oggi pomeriggio il bilanciamento della vettura non era certamente quello ideale. È stata una qualifica difficile: il nono posto di Charles e l’undicesimo di Sebastian hanno prodotto un risultato non dissimile da quello della settimana scorsa”.

Makies vede però delle opportunità in vista dei 66 giri di gara in programma domani, che potrebbero riservare sorprese su un fronte che la Ferrari ha gestito molto bene nella doppia tappa di Silverstone, ovvero la gestione degli pneumatici:
“Domani ci aspetta una gara difficile, con le temperature elevate che metteranno a dura prova piloti, vetture e pneumatici. Proprio la gestione delle gomme sarà uno dei fattori determinanti, offrendo più opzioni dal punto di vista delle strategie: starà a noi cercare di sfruttarle nella maniera migliore".

"Nelle ultime due gare ci siamo riusciti e vogliamo fare altrettanto domani. Il nostro obiettivo è portare entrambi i piloti il più in alto possibile in zona punti e cercare di difendere quella terza posizione nel campionato Costruttori che rappresenta il traguardo minimo da centrare in questa stagione”.

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, torna nel garage
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, torna nel garage
1/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/16

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, e la sua ragazza Charlotte Sine arrivano in pista
Charles Leclerc, Ferrari, e la sua ragazza Charlotte Sine arrivano in pista
4/16

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari e Andreas Seidl, Team Principal, McLaren, vengono accolti dalla sicurezza
Sebastian Vettel, Ferrari e Andreas Seidl, Team Principal, McLaren, vengono accolti dalla sicurezza
7/16

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
11/16

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

La macchina di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
La macchina di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 EQ Performance
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11 EQ Performance
16/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Passo lento per restare nella finestra di un solo pit stop?
Articolo precedente

Passo lento per restare nella finestra di un solo pit stop?

Prossimo Articolo

Mercedes: quell'ala in più data dalla sospensione posteriore

Mercedes: quell'ala in più data dalla sospensione posteriore
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021