Meeting domenicale FIA-Ecclestone-team a Sakhir per discutere delle Qualifiche

Domenica mattina i team si riuniranno assieme a Jean Todt e Bernie Ecclestone a Sakhir per discutere ancora riguardo il format di Qualifiche da adottare nel prosieguo del Mondiale 2016, dopo il fallimento del sistema a eliminazione.

Anche a Sakhir, sede del Gran Premio del Bahrain di Formula 1, continua a tenere banco la questione legata al nuovo format di Qualifiche.

Anche nel secondo appuntamento della stagione 2016 sarà utilizzato il sistema a eliminazione tanto criticato a Melbourne, gara in cui ha debuttato dopo essere stato introdotto appena due settimane prima dell'avvio del Mondiale.

I team, infatti, non hanno trovato l'unanimità per cambiare le regole in corsa - McLaren e Red Bull contrarie - in quanto la FIA aveva offerto loro una sola possibile soluzione: ovvero passare a un sistema con Q1 e Q2 a eliminazione, mentre la Q3 sarebbe stata uguale a quella del 2015.

Nella mattinata di domenica, a Sakhir si terrà un importante meeting tra i team, il presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile Jean Todt e Bernie Ecclestone. Al centro della discussione vi sarà certamente il format di Qualifiche utilizzato nei primi due Gran Premi di questa stagione.

A rivelarlo è stato Toto Wolff, presidente del team Mercedes AMG F.1, che ai microfoni di Motorsport.com ha affermato: "Domenica ci sarà una riunione tra le parti interessate, perché, per la prima volta, riusciranno a incontrarsi. Secondo me questo sabato le Qualifiche saranno sulla falsariga di quelle di Melbourne. Vedremo quali saranno le conseguenze e se la FIA deciderà di intervenire cambiando le cose".

"A Melbourne ci siamo resi conto che la situazione delle Qualifiche non andava affatto bene. Così abbiamo cercato di dare un nostro parere riguardo le Qualifiche, ma non siamo noi che abbiamo il potere di cambiare le regole", ha proseguito Wolff. "C'è stata un po' di confusione, ma poi devi accettare quanto è stato deciso. Penso che una soluzione di compromesso fosse fattibile, ma questa non è stata condivisa in pieno da tutti i team".

"Noi abbiamo sostenuto questo compromesso - la Q1 e la Q2 a eliminazione, ma non la Q3, uguale al 2015 - perché abbiamo pensato che fosse meno nocivo del format utilizzato a Melbourne, ma alcuni team hanno votato contro per far capire che nessuna di queste soluzioni era ritenuta accettabile", ha chiarito il vertice di Mercedes AMG F.1.

Informazioni aggiuntive di Adam Cooper

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sub-evento Giovedì
Circuito Bahrain International Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie