Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
94 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
102 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
112 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
119 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
133 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
147 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
175 giorni
02 set
Prossimo evento tra
182 giorni
09 set
Prossimo evento tra
189 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
203 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
210 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
231 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
238 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
274 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
283 giorni

McLaren, quanto vale il nuovo muso? Il team non lo sa ancora

Lando Norris non ha sciolto i dubbi sul nuovo muso provato nelle Libere 1 a Sochi. Dovranno essere gli ingegneri a valutare i dati raccolti ed, eventualmente, deliberarlo per le Libere 3 e le qualifiche del GP di Russia.

McLaren, quanto vale il nuovo muso? Il team non lo sa ancora

McLaren è tornata a provare il nuovo muso progettato e realizzato per la MCL35. Lo ha fatto oggi nel primo turno di prove libere del Gran Premio di Russia sulla monoposto di Lando Norris. Nel secondo turno, invece, la monoposto del pilota britannico è tornata a essere equipaggiata dal muso convenzionale.

Il nuovo muso, ispirato a quello Mercedes e abbinato a una nuova ala, è stato risparmiato in vista della giornata di domani, quando potrebbe essere riproposto. In casa McLaren, però, c'è incertezza sull'utilizzo della nuova componente. Questa sarà oggetto di valutazione degli ingegneri del team di Woking dopo i tanti dati raccolti dopo il suo impiego sia sulla pista russa, che al Mugello, dove è stato utilizzato per la prima volta in assoluto.

A spiegare i dubbi ancora esistenti sul nuovo muso è stato Lando Norris, che al termine del secondo turno di libere ha dichiarato: "Abbiamo testato diverse cose e dobbiamo capire se ci sia un grosso miglioramento o se invece no. Non siamo ancora sicuri. Abbiamo fatto un po' di test aerodinamici e il team dovrà lavorare per prepararci nel modo migliore in vista di domani".

La speranza della squadra diretta da Andreas Seidl è che i dati rivelino un miglioramento significativo rispetto alla componente che dovrebbe sostituire. Altrimenti rimarrà nei camion della McLaren per essere poi valutata ancora nei prossimi GP.

"Se ci sarà un miglioramento allora dobbiamo fare in modo che il muso non si rompa e montarlo domani, ecco perché non abbiamo montato il muso nelle Libere 2 di questo pomeriggio. Volevo evitare di fare qualcosa di stupido, come un incidente. Potremmo usarlo di nuovo domani", ha concluso Norris.

Un ragionamento che ha senso, se si pensa che nel primo turno di libere svolto questa mattina Carlos Sainz Jr. è finito per sbattere contro le barriere dopo un testacoda e rovinare così l'alettone posteriore.

condivisioni
commenti
Binotto: "Domenicali è la persona ideale per la F1"

Articolo precedente

Binotto: "Domenicali è la persona ideale per la F1"

Prossimo Articolo

Ricciardo soddisfatto: "Mi gioco tutto in qualifica"

Ricciardo soddisfatto: "Mi gioco tutto in qualifica"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Sotto-evento FP2
Piloti Lando Norris
Team McLaren
Autore Giacomo Rauli
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1 Prime

I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1

23 gare sono troppe? La Red Bull riuscirà a lottare con la Mercedes? Sainz sarà al livello di Leclerc in Ferrari? Karun Chandhok ha analizzato i 10 punti interrogativi della stagione 2021 di Formula 1.

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021
Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1 Prime

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

L’accordo che McLaren ha concluso l'anno scorso con MSP Sports Capital, che aiuterà il team di Formula 1 a corto di liquidità a pagare per i tanto necessari aggiornamenti delle infrastrutture, punta anche al futuro della Formula 1 stessa, come analizza Stuart Codling di GP Racing.

Formula 1
1 mar 2021
F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher Prime

F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher

La W01 è la monoposto che rappresenta il ritorno della firma Mercedes in Formula 1, un'assenza che perdurava dal lontano 1955. Ma è anche la vettura che accompagna il ritorno della leggenda Schumacher in un campionato del mondo, nel 2010.

Formula 1
1 mar 2021
Verstappen: un basso profilo per sorprendere nel 2021? Prime

Verstappen: un basso profilo per sorprendere nel 2021?

L'olandese non si è voluto sbilanciare in occasione del filming day della Red Bull circa le reali potenzialità della RB16B. Pretattica o forse Max è rimasto scottato troppe volte negli anni passati?

Formula 1
27 feb 2021
Alfa Romeo: si sacrifica il 2021 per puntare tutto sul 2022 Prime

Alfa Romeo: si sacrifica il 2021 per puntare tutto sul 2022

Già dalla presentazione si è capito che l'Alfa Romeo deciderà di sacrificare il 2021 e portare pochi sviluppi per puntare tutto sul 2022 e cercare di risalire la china sfruttando il cambiamento regolamentare.

Formula 1
27 feb 2021
F1 Stories: Da Tyrrell a Mercedes, il filo inglese del destino Prime

F1 Stories: Da Tyrrell a Mercedes, il filo inglese del destino

Cos'hanno in comune la Tyrrell e la Mercedes? Molto più di quel che sembra. Infatti, un semplice cambio di residenza della Casa di Stoccarda, ha generato un filo conduttore tra tante squadre diverse tra loro. Un viaggio nella storia della Formula 1 che parte dagli anni Settanta.

Formula 1
27 feb 2021