McLaren non teme i token: "Con motore Mercedes miglioreremo"

La McLaren è convinta che la necessità di bruciare i suoi gettoni di sviluppo per il cambio di power unit del prossimo anno non le impedità di fare un salto prestazionale.

McLaren non teme i token: "Con motore Mercedes miglioreremo"

Con la Formula 1 che ha congelato le monoposto attuali, che dovranno correre anche nel 2021 per ridurre i costi in un momento di crisi generato dalla pandemia del Coronavirus, è stato concordato che le squadre potranno utilizzare due token di sviluppo per apportare delle modifiche nel corso dell'inverno.

Mentra la maggior parte dei team potrà utilizzarli per aggiornare la propria vettura, il passaggio della McLaren dalla power unit Renault a quella Mercedes significa che la squadra di Woking dovrà utilizzare la sua dotazione per l'installazione dei nuovi motori.

La scorsa settimana, la Renault ha ipotizzato che questa situazione finirà per limitare i progressi della McLaren, ma a Woking sembrano pensarla in maniera differente.

Il team principal Andreas Seidl ha detto che per ridurre i costi, tutti hanno dovuto accettare dei compromessi e la McLaren sapeva che avrebbe dovuto fare i conti anche con un lato negativo andando avanti con il passaggio ai motori Mercedes.

"All'inizio di questa crisi, in tutte le conversazioni che abbiamo avuto con FIA, Liberty e le altre squadre, sembrava un missione impossibile trovare un punto d'incontro sui regolamenti" ha detto.

Leggi anche:

"Alla fine, ci doveva essere un compromesso e lo abbiamo accettato. Tutti hanno dovuto fare dei compromessi per trovare un accordo".

"Per noi si tratta di uno che valeva la pena accettare e di cui sono felice. Sicuramente pensiamo che con il motore Mercedes sulla nostra vettura faremo un passo avanti a livello di prestazioni il prossimo anno, quindi sono contento".

La McLaren aveva originariamente previsto che il motore Mercedes venisse incorporato nella vettura pensata per il nuovo regolamento 2021, ma il congelamento del telaio l'ha costretta a cambiare i piani.

Tuttavia, Seidl ha detto che la necessità di adattare la vettura attuale alla nuova power unit non sarà un ostacolo troppo grande da superare.

"Abbiamo già un ottimo rapporto di lavoro con Mercedes, con uno scambio continuo" ha detto.

"E sono fiducioso, con l'esperienza che abbiamo anche nel team, che possiamo fare un buon lavoro anche con le restrizioni che ci saranno il prossimo anno".

"La FIA controllerà che non toccheremo troppo le aree intorno alla power unit, ma che ci concentreremo semplicemente sull'installazione nella scocca attuale".

condivisioni
commenti
F1: distanziamento sociale anche nelle postazioni dei commissari

Articolo precedente

F1: distanziamento sociale anche nelle postazioni dei commissari

Prossimo Articolo

Mercedes: le tute nere di Hamilton e Bottas contro il razzismo

Mercedes: le tute nere di Hamilton e Bottas contro il razzismo
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021