F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

McLaren: l'ultimo flap dell'ala anteriore è più scarico

Sulla MCL32 l'evoluzione sull'ala anteriore non si ferma: Peter Prodromou ha portato a Interlagos una soluzione più scarica rispetto al Messico grazie ad un ultimo profilo che è di corda molto corda.

Peter Prodromou non perde occasione per ottimizzare la nuova ala anteriore della McLaren che ha fatto il suo debutto in Usa con Fernando Alonso.

Il capo degli aerodinamici di Woking ha introdotto a Interlagos un ultimo flap più scarico di quello che si era visto sulla MCL32 in Messico: la modifica che in Brasile è dsponibile anche per Stoffel Vandoorne è facilmente riconoscibile per la corda notevolmente più corta dell'ultimo elemento.

 

McLaren MCL32, naso e ala anteriore
McLaren MCL32: ecco l'ultimo flap più scarico con una corda davvero minima

Photo by: Giorgio Piola

Il pilota belga, che per la prima volta dispone del nuovo pacchetto aerodinamico completo, ha subito impressionato cogliendo una positiva settima posizione assoluta, segno che la McLaren sembra aver trovato la strada giusta dello sviluppo quando non è afflitta da cedimenti del motore...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Brasile
Sub-evento Giorgio Piola, analisi tecnica
Circuito Interlagos
Piloti Fernando Alonso , Stoffel Vandoorne
Team McLaren
Articolo di tipo Analisi
Tag mclaren, piola
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola