McLaren e Gulf Oil siglano un accordo e tornano a collaborare

McLaren ha annunciato la partnership di sponsorizzazione con il marchio Gulf Oil, che riporterà in Formula 1 i colori iconici dell'azienda.

McLaren e Gulf Oil siglano un accordo e tornano a collaborare

Come anticipato da Motorsport.com la scorsa settimana, McLaren ha siglato un accordo con Gulf Oil che coprirà sia il suo team di Formula 1 sia la società di supercar. La mossa avviene sulla scia di una precedente collaborazione con l’azienda petrolifera brasiliana Petrobras, che è stata interrotta alla fine dello scorso anno dal governo brasiliano nell'ambito di un'iniziativa di riduzione dei costi.

I loghi di Gulf Oil appariranno sul cofano motore e sugli specchietti della McLaren del Gran Premio di Gran Bretagna di questo fine settimana, oltre che sulle tute dei piloti e del team ai box. McLaren e Gulf tornano insieme dopo molto tempo, la prima collaborazione risale al 1968 e hanno goduto di una partnership tra Formula 1 ed auto sportive che è durata fino al 1973 - comprese le vittorie dei  gran premi e Can-Am.

Zak Brown, CEO McLaren, ha dichiarato: “Siamo lieti di dare il bentornato a Gulf in McLaren e di riunire due marchi iconici in una nuova ed entusiasmante partnership. Gulf fa parte della storia di McLaren ed è noto per l'innovazione e l'eccellenza tecnica nel settore, con cui si allinea perfettamente con McLaren. Non vediamo l'ora di iniziare la nostra collaborazione insieme in questa stagione”.

Mike Jones, CEO, Gulf Oil ha aggiunto: “Questa è una partnership molto emozionante che riporta il marchio Gulf nelle corse automobilistiche d'elite. I libri di storia sono pieni di avvenimenti straordinari che raccontano ciò che Gulf e McLaren hanno realizzato in passato. Ora siamo di nuovo insieme per scrivere il prossimo capitolo di questa partnership unica”.

Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
1/3

Foto di: McLaren

Mike Flewitt, McLaren Automotive CEO, Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
Mike Flewitt, McLaren Automotive CEO, Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
2/3

Foto di: McLaren

Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
Mike Jones, Gulf Oil International Ltd CEO, Zak Brown, McLaren Racing CEO
3/3

Foto di: McLaren

condivisioni
commenti
Ferrari, Elkann: "Totale fiducia a tutti, ma serve pazienza"
Articolo precedente

Ferrari, Elkann: "Totale fiducia a tutti, ma serve pazienza"

Prossimo Articolo

Vettel: "Amo Silverstone, occhio al vento per il bilanciamento"

Vettel: "Amo Silverstone, occhio al vento per il bilanciamento"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021