McLaren, Brown: "Titoli? Dal 2024 non avremo più scuse"

L'amministratore delegato della McLaren fissa le tempistiche future per il raggiungimento dei massimi obiettivi fissati dai vertici della squadra di Woking.

McLaren, Brown: "Titoli? Dal 2024 non avremo più scuse"

Ormai da qualche anno la McLaren è in continua ascesa. Aveva toccato il fondo con l'avvento della propulsione ibrida, culminata poi con il burrascoso addio a Honda e l'accordo per la fornitura di power unit Renault.

Questa è stata una mossa azzeccata, così come l'arrivo di Andreas Seidl e del direttore tecnico James Key. Il passaggio alla power unit Mercedes ha portato ulteriore linfa al team di Woking, che dal nono posto nel Mondiale Costruttori ottenuto negli anni del ritorno di Fernando Alonso è risalita sino al terzo, posizione che occupa attualmente anche se incalzata dalla Ferrari.

L'ultimo sussulto mondiale della McLaren risale ormai a 13 anni fa. Quel 2008 che sancì il primo sigillo di Lewis Hamilton e l'ultima, grande gioia per Ron Dennis e Soci. Ora, la McLaren, non ha più il volto del manager britannico, ma quella di Zak Brown.

Proprio Brown ha parlato delle ambizioni della McLaren. Di quelle odierne, ma anche quelle future. Non è un segreto che a Woking stiano facendo di tutto per trovare stabilità finanziaria per poi aggrapparsi al budget cap per provare a tornare nelle posizioni che, a livello di storia, le competono.

"Penso che sia sempre pericoloso scegliere un momento temporale in cui dovremmo riuscire a tornare al successo. Quello che dirò è che avremo recuperato entro il 2024 con tutte le nostre infrastrutture, in particolare con la galleria del vento".

"Penso che non avremo scuse a partire dal 2024. E mi piace pensare che a quel punto la F1 sarà così competitiva che ci sarà una bella varietà di team che potranno essere in lotta per il campionato. E mi piace pensare che noi potremo essere una di quelle".

"Siamo passati dal nono al sesto posto, poi al quarto e al terzo. Ora siamo terzi nel Mondiale Costruttori. Penso che la scalata sia più difficile man mano che ci si avvicina alla parte anteriore della classifica. Dunque non penso che riusciremo a lottare per i titoli in uno o due anni. Sarebbe bello, ma non credo accadrà".

Brown ha sottolineato come, senza le infrastrutture pronte che sono attualmente in costruzione o in ristrutturazione, la McLaren difficilmente potrà lottare costantemente con i team migliori per i titoli. Sarà così fondamentale avere tutto pronto per poter iniziare a usufruire degli investimenti e colmare il gap tecnico dai migliori.

"Abbiamo risorse annuali per competere allo stesso livello di tutti gli altri, siamo indietro con le nostre infrastrutture. Ci vorrà semplicemente tempo per far fruttare il nostro investimento. In particolar modo la galleria del vento".

"Ci vorranno un paio d'anno per finirla. Non saremo davvero al passo con le nostre infrastrutture fino a quando non uscirà la monoposto del 2024. Fino ad allora faremo del nostro meglio con le attrezzature che abbiamo. Ma penso che fino a quando non saremo al passo con le strutture, sarà difficile pensare di poter battere Mercedes e Red Bull".

condivisioni
commenti
Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass
Articolo precedente

Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass

Prossimo Articolo

GP d'Italia F1: invitate le 10 medaglie d'Oro e la Nazionale

GP d'Italia F1: invitate le 10 medaglie d'Oro e la Nazionale
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021