McLaren boccia la pinna sul cofano e rompe l'unanimità delle squadre

condivisioni
commenti
McLaren boccia la pinna sul cofano e rompe l'unanimità delle squadre
Di:
11 nov 2017, 10:45

Per riproporre la pinna era necessario avere il voto unanime dei team, ma la McLaren si è opposta per cui nel 2018 vedremo monoposto con un cofano motore più piccolo. A Woking sostengono che l'ala posteriore era troppo coperta.

Fernando Alonso, McLaren MCL32
Stoffel Vandoorne, McLaren MCL32
Zak Brown, Executive Director, McLaren Technology Group, Sean Bratches, Managing Director of Commerc
Concept livrea McLaren Renault 2018
Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault Sport F1 Team, Fernando Alonso, McLaren, Eric Boullier, Racing Director, McLaren
Eric Boullier, Racing Director, McLaren

Non è vero che dallo Stategy Group non si siano discussi degli argomenti che avranno un impatto anche nel breve della F.1: i rappresentanti delle squadra dovevano ratificare la permanenza della pinna sul cofano motore, mentre sarà abolita la T-wing. La FIA stessa aveva spinto per mantenere la vela perché assicurava la superficie per vedere i numeri delle monoposto più grandi con la sigla dei piloti per facilitarne il riconoscimenti dal grande pubblico.

E, invece, non se ne farà niente perché a questo punto della stagione è necessario trovare un accordo unanime per approvare un cambiamento regolamentare che non sia dettato da ragioni di sicurezza: la McLaren, del tutto a sorpresa, ha votato contro la permanenza della pinna, dal momento che a Woking preferiscono avere un cofano motore che copra di meno l'ala posteriore.

Con il rifiuto della McLaren dovrà essere approvata una soluzione di compromesso: l'atteggiamento della squadra di Woking non è affatto piaciuto perché costringerà molte squadre a rivedere l'abito aerodinamico che era già stato definito se non proprio deliberato.

E' arrivato un tiro mancino perché pareva che su questo argomento si fosse trovato un accordo: Eric Boullier ha specificato che la McLaren potrebbe aver trovato una migliore efficienza dal progetto 2018 con una pinna più piccola, sostenendo che l'ala posteriore adesso resta troppo coperta.

"Non stiamo facendo alcun giochetto - ha detto Zak Brown - ciascuno sviluppa la propria macchina, e se ci viene proposto che è contrario al nostro interesse  lo bocciamo. Esiste un regolamento per il 2018 e se non c'è accordo unanime non si cambia".

Otmar Szafnauer ha espresso le sue perplessità...
"Dobbiamo rilasciare presto un cofano motore, sarebbe bello conoscere le regole del prossimo anno presto. Credevo che avessimo già concordato tutto. L'ala posteriore non si vede non perché sia coperta dalla pinna, ma perché è molto bassa. E togliere la pinna ci priva di uno spazio da dedicare agli sponsor".

Prossimo Articolo
Force India: ora Ocon e Perez sono liberi di darsi battaglia

Articolo precedente

Force India: ora Ocon e Perez sono liberi di darsi battaglia

Prossimo Articolo

Wehrlein in pista in Brasile con una Sauber modificata

Wehrlein in pista in Brasile con una Sauber modificata
Carica commenti