Massa: "Alonso il mio compagno più duro, non Schumacher!"

Il pilota brasiliano, in una diretta Instagram, ha svelato chi per lui è stato il pilota più difficile come compagno di squadra della sua carriera in F1.

Massa: "Alonso il mio compagno più duro, non Schumacher!"

Felipe Massa ha avuto un'ottima carriera in Formula 1 e, dal 2006 al 2013, è stato pilota titolare della Ferrari sfiorando il titolo iridato piloti nel 2008 - poi finito nelle mani di Lewis Hamilton a poche centinaia di metri dalla fine della sua corsa - un sogno durato 38", ma questo non può certo togliere nulla alla stagione del brasiliano.

Nel suo periodo in Ferrari, Massa è stato compagno di squadra del 7 volte iridato Michael Schumacher, del campione del mondo 2007 Kimi Raikkonen e del 2 volte campione del mondo (2005 e 2006) Fernando Alonso. Questo implica che la sua carriera non abbia mai avuto un momento facile, specialmente nel team più blasonato del Circus iridato.

Nel corso di una diretta Instagram, il pilota che attualmente corre in FIA Formula E ha risposto alla domanda riguardo chi fosse stato il compagno di squadra più difficile durante la sua carriera in Formula 1.

"Il compagno di squadra più difficile, più duro è stato Fernando Alonso", ha detto Massa. "Non voglio ignorare l'importanza di Michael Schumacher, ma Alonso, senza dubbio, aveva lo stesso talento, la stessa velocità e la stessa intelligenza del tedesco".

"Schumacher aveva potere all'interno della squadra, ma per me era come un fratello maggiore, mentre con Alonso la disputa era egualitaria, eravamo alla pari, ma lui riuscì a portare tutto a suo favore".

Massa ha poi parlato di quanto accaduto al GP d'Austria, un duro colpo per lui: "Psicologicamente è stato difficile, senza dubbio ho sofferto molto. La prima gara, in Bahrain, ero riuscito a stare davanti a lui in qualifica ma poi ha fatto una gara eccezionale e mi ha battuto".

"Poi in Australia ha piovuto. Ero terzo e lui quarto, ma negli ultimi giri era incollato a me e il team mi ha detto di lasciarlo passare. Ed era solo la seconda gara dell'anno. Non l'ho lasciato passare, ho disobbedito all'ordine di squadra. Alla fine di quella gara eravamo vicini nel Mondiale, ma c'era molta pressione".

"Nella seconda gara dell'anno il team voleva che io lo lasciassi andare. Non era giusto. QUindi ha iniziato a influenzarmi psicologicamente e tutto è peggiorato da quel che successe in Germania, dove mi dissero di lasciarlo passare e l'ho fatto, perché era la cosa giusta da fare".

"Ho sofferto molto con Alonso. Non con il lavoro, perché andavo sempre molto d'accordo con lui, ma lui riuscì a cambiare le cose a suo favore. Con Kimi non ho mai avuto questo problema. Fernando è il pilota con cui ho fatto più fatica da questo punto di vista".

condivisioni
commenti
Yamaha ha dovuto "frenare" Hamilton nel test di Valencia

Articolo precedente

Yamaha ha dovuto "frenare" Hamilton nel test di Valencia

Prossimo Articolo

Horner: "Staff Renault in Red Bull, impensabile in normalità"

Horner: "Staff Renault in Red Bull, impensabile in normalità"
Carica commenti
Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese" Prime

Piola: "Il caldo torrido ha riservato delle sorprese"

Il primo giorno in pista ha regalato qualche inaspettata sospesa. Colpa del caldo che, a quanto pare ha giocato qualche brutto scherzo a chi pensava di far bene. Franco Nugnes e Giorgio Piola, in questo nuovo video, analizzano le prove libere del Gran Premio d'Ungheria.

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere" Prime

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu ci parlano ed analizzano le prove libere del venerdì del Gran Premio di Ungheria. Max Verstappen, partito coi favori del pronostico, non ha letto il mutare delle temperature e delle gomme che ha influito sulle performance della RB16B, al contrario di quanto fatto dagli uomini Mercedes

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas" Prime

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas"

In questa nuova podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il venerdì di prove libere del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate" Prime

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate"

La Formula 1 arriva in Ungheria. In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano le novità portate dai team sullo storico tracciato dell'Hungaroring. Siamo solo a giovedì, ma qualcuno ha già svelato qualche particolare dettaglio...

Formula 1
29 lug 2021
Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

Formula 1
29 lug 2021
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021