Massa: "Almeno abbiamo individuato e risolto il problema"

condivisioni
commenti
Massa:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
15 apr 2016, 09:31

Il brasiliano ha perso praticamente tutta la prima sessione di prove libere a causa di una doppia foratura generata però dal danneggiamento del cerchio posteriore sinistro, però già individuato e risolto.

Non è stata una giornata facile quella vissuta oggi da Felipe Massa a Shanghai. Nella prima sessione di prove libere il pilota della Williams è stato fermato dalla doppia foratura della gomma posteriore destra. Un problema però non derivato dalle coperture della Pirelli, ma al cerchio (derivato da uno strisciamento con i cestelli).

"Abbiamo avuto un problema con il cerchio, ma lo abbiamo individuato e fatto una modifica. Poi nella seconda sessione siamo riusciti a girare senza particolari problemi. Questo è positivo" ha detto un Massa se non altro sollevato dalla risoluzione.

Felipe quindi non può essere soddisfatto della sua giornata: "In generale la giornata non è stata positiva, perché abbiamo perso tutta la prima sessione e ci siamo imbattuti nella seconda senza riferimenti. Non è stato facile capire il feeling con le auto e le gomme, ma anche il loro degrado, che è piuttosto alto per tutti".

L'ex ferrarista confida che le cose possano andare meglio domani: "Fortunatamente c'è un'altra giornata a disposizione e abbiamo trovato il problema di stamattina, quindi dobbiamo solo lavorare sodo per capire le gomme ed essere più competitivi".

Però c'è anche il rischio dell'arrivo della pioggia: "Cambierebbe tutto per tutti quanti, ma nessuno a guidato con la pista bagnata, quindi saremmo tutti nelle stesse condizioni".

Quando poi gli è stato chiesto di chiarire la natura del problema che ha portato alla foratura di due gomme posteriori sinistre sulla sua FW38, il brasiliano ha passato la palla ai tecnici e a raccoglierla è stato il direttore tecnico Pat Symonds.

"Il cechio si è danneggiato a causa della configurazione che avevamo preparato per il posteriore, in particolare quella dei brake ducts. Non era facile vedere cosa è successo, ma lo abbiamo capito e rimediato. Una volta che abbiamo scovato il problema è stato abbastanza semplice risolverlo, perché i condotti eranno abbastanza simili a quelli del Bahrain, c'era stato solo un cambiamento minore" ha detto Symonds.

Tra le altre cose, nella prima uscita di pista di Massa potrebbe essersi danneggiata la nuova ala anteriore della FW38: "Ora andremo a verificare, ma non sono troppo fiducioso purtroppo. Vedremo".

Prossimo articolo Formula 1
Carica commenti