Masi: "I 3 giri fatti perché il meteo sembrava migliore"

Michael Masi, direttore di gara della F1, ha spiegato per quale motivo alle 18:17 siano stati fatti 3 giri che hanno regalato la vittoria a Verstppen e punti ai primi 10, ma anche che sarà messo tutto in discussione nella prossima riunione tra FIA, F1 e i team.

Masi: "I 3 giri fatti perché il meteo sembrava migliore"

Passate diverse ore dal termine del Gran Premio farsa del Belgio, che la Formula 1 ha disputato nella giornata di ieri a Spa-Francorchamps, per chi ha preso le decisioni che hanno portato al grottesco pomeriggio di ieri è tempo di spiegazioni.

Michael Masi, direttore di gara della F1, è stato il grande protagonista della giornata di ieri, con decisioni - non una, bensì una serie - che hanno fatto storcere il naso a tutti gli appassionati e, forse, anche a più di un pilota protagonista del fine settimana di gara sulle Ardenne.

La gara, partita in regime di safety car alle ore 18:17 italiane, è durata pochi giri. Il numero necessario che ha consentito ai primi 10 di prendere punti. Per la precisione metà punteggio, per poi tornare in fast lane e dichiarare terminato il gran premio per impraticabilità della pista.

Masi, intervenuto nel post gara, ha voluto immediatamente spegnere le polemiche legate alla scelta di fare i giri necessari dietro la safety car per poter prendere i punti nell'evento belga. Il direttore di gara ha affermato di non aver fatto quella scelta per fini commerciali o sportivi.

"Non abbiamo avuto alcuna pressione commerciale, assolutamente no. Niente, zero. Mai. Non sarebbe mai stata presa in considerazione una cosa del genere".

Se le prime parole destano quantomeno perplessità, la spiegazione successiva con cui ha chiarito le motivazioni che lo hanno portato a far partire il gran premio sotto regime di safety car sono ancora meno comprensibili.

Secondo Masi, alle 18:17 la gara è stata fatta partire per sfruttare una finestra meteorologica che - potenzialmente - avrebbe potuto essere favorevole per disputare qualche giro. Il fatto che siano stati disputati i giri necessari per assegnare almeno metà punteggio e per dichiarare il gran premio effettivamente compiuto, lascia più di un sospetto.

"Non abbiamo fatto 2 giri per assegnare i punti. Stavamo cercando di sfruttare una finestra che pensavamo potesse esserci. Anche le squadre hanno visto che c'era una sorta di fascia meteorologica in cui potevamo pensare di fare qualche giro. E come tutti voi sapete, essendo fan di questo sport, il meteo qui a Spa cambia più rapidamente che in ogni altro luogo. Abbiamo visto pioggia da una parte della pista e sole dall'altra. Così abbiamo pensato che avremmo potuto fare qualche giro, ma poi il tempo è peggiorato così rapidamente che, purtroppo, non siamo riusciti a girare".

Se non altro, il gran premio disputato solo per l'albo d'oro non sarà passato invano. Masi ha infatti affermato che una situazione del genere sarà presa in considerazione alla prossima riunione che avverrà tra la FIA, la F1 e i team. Le discussioni tra le parti dovranno portare alla modifica del regolamento per evitare che situazioni del genere possano ripresentarsi e che, il Circus iridato, possa nuovamente fare figure poco edificanti.

"Penso che dopo questo fine settimana e alla prossima riunione per parlare della prossima stagione esamineremo un sacco di cose che possono essere sistemate. Dobbiamo farlo assieme con i team per capire cosa vogliono tutti. Come sapere siamo in un momento in cui la FIA lavora con tutti e 10 i team e la F1 per sviluppare i regolamenti. Così analizzeremo tutti i vari scenari e vedremo cosa pensano tutti. Ma non è troppo tardi per sistemare quanto visto ieri, con l'assegnazione dei punti in una situazione del genere", ha concluso Masi.

condivisioni
commenti
Ecco perché il GP del Belgio è valido per i punti
Articolo precedente

Ecco perché il GP del Belgio è valido per i punti

Prossimo Articolo

Schumacher: i retroscena del suo debutto a Spa nel '91

Schumacher: i retroscena del suo debutto a Spa nel '91
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021