Marko su Lauda: "Si temono infezioni, possono vederlo solo moglie e figli"

condivisioni
commenti
Marko su Lauda:
Di: Roberto Chinchero
11 set 2018, 04:10

Helmut è grande amico di Niki e ha parlato con la Bild delle sue condizioni, non avendo più avuto notizie. I medici temono che alcuni batteri lo possano infettare per cui anche le visite in ospedale sono ridottissime.

L’assenza di Niki Lauda nel paddock non passa certo inosservata. Da quando il campione austriaco ha subito ad inizio agosto il trapianto di un polmone, la famiglia ha chiesto il silenzio, e non sono più state comunicati aggiornamenti sulle condizioni di salute. A rompere il silenzio, sia pure con informazioni generiche, è stato Helmut Marko, grande amico di Niki.

“Solo sua moglie e i suoi figli possono fargli visita – ha rivelato Marko alla testata Bild – i dottori hanno confermato il pericolo che possa sopraggiungere un’infezione a causa di un virus o un batterio portato da visitatori. Niki manca, alla Mercedes, alla Formula 1, a tutti, il suo carisma e il suo modo diretto di esprimere le sue opinioni sono cose uniche. Ma Niki è un combattente, e tornerà tra noi, anche perché abbiamo bisogno di lui”.

In Mercedes è stato ovviamente rispettata la richiesta di riservatezza della famiglia, ma è ormai chiaro che nel Mondiale in corso Niki non potrà ricoprire gli incarichi svolti abitualmente a causa di una convalescenza che si preannuncia molto lunga. Secondo Bild a speranza è che possa tornare in pista nel 2019, magari come spettatore, ma comunque garantendo una presenza tutt’altro che indifferente per il pubblico ma anche per gli stessi addetti ai lavori.

 

Prossimo articolo Formula 1
I tifosi chiedono la riconferma di Kimi: raccolte oltre 78.500 firme per tenere Raikkonen in Ferrari nel 2019

Articolo precedente

I tifosi chiedono la riconferma di Kimi: raccolte oltre 78.500 firme per tenere Raikkonen in Ferrari nel 2019

Prossimo Articolo

Ferrari: Raikkonen lascia la Scuderia a fine 2018, si apre la porta di Leclerc

Ferrari: Raikkonen lascia la Scuderia a fine 2018, si apre la porta di Leclerc
Carica commenti