Marko: "Strana la fuga di Ricciardo alla Renault! Avevamo un accordo, doveva solo firmare"

condivisioni
commenti
Marko:
Di: Franco Nugnes
21 ago 2018, 09:59

Il consulente della Red Bull ha spiegato all'austriaca Servus TV che era dato per scontato il rinnovo di Daniel durante i test in Ungheria. Ricciardo, invece, ha scelto di andare alla Renault: "E' un peccato, ma voleva cambiare aria".

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing in San Francisco
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing, parla con i media
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14

Helmut Marko è stato preso in contropiede. La fuga di Daniel Rcciardo alla Renault lo ha letteralmente lasciato basito, visto che il consulente di Dietrich Mateschitz era convinto della permanenza dell’australiano nella squadra di Milton Keynes.

Daniel aveva fatto resistenza a firmare il rinnovo perché la Red Bull Racing gli proponeva un accordo di due anni, mentre Ricciardo voleva avere le mani libere dopo una sola stagione. Sta di fatto che per Marko si è posta fine a "…una situazione molto strana".

La Red Bull ha fatto sapere che era pronta a soddisfare tutte le richieste di Ricciardo, portando il team principal, Christian Horner, a sostenere che Daniel temesse di diventare il numero due di Max Verstappen.

A Servus TV, l’emittente austriaca, Helmut Marko ha dichiarato:
"Non capisco Daniel, che si è comportato con noi in modo molto strano. Le trattative per il rinnovo non sono state facili, ma il mercoledì prima del Gran Premio d'Austria avevamo discusso per un paio di ore al termine delle quali avevamo raggiunto una base di accordo”.

La questione, invece, non si è sbloccata, pare per la durata del contratto…
"Durante il fine settimana austriaco ne abbiamo parlato, riaprendo di nuovo le trattative. E in Ungheria aveva detto a mister Mateschitz e a me che era finalmente d'accordo su tutto, per cui avrebbe firmato durante i test che seguivano il Gp ungherese. Ma così non è stato!”.

"Mi ha richiamato solo il giovedì per dirmi che sarebbe andato alla Renault. Posso supporre che non creda nel progetto Honda o che la Renault gli abbia offerto un sacco di soldi".

Secondo Marko per Ricciardo "…in futuro sarà difficile festeggiare una vittoria bevendo lo champagne dalla scarpa".

L’australiano con la RB14 ha ottenuto finora due successi (Baku e Monte Carlo) e chiuderà con Red Bull una collaborazione che è durata 10 anni…
"Ha detto che aveva bisogno di cambiare – ha proseguito Marko - Posso capirlo, ma è un peccato perché è uno dei piloti più forti. I suoi sorpassi sono fantastici. Arrivano dal nulla e talvolta i suoi avversari non si rendono nemmeno conto di essere stati infilati".

La Red Bull ha ufficializzato ieri sera che sarà Pierre Gasly il sostituto di Ricciardo, mentre il posto vacante dalla Toro Rosso verrà definito in tempo per il GP d’Italia…
"Pierre è al suo secondo anno in F1 e, quindi, manca un po' di esperienza - ha chiuso Marko - ma la sua velocità pura, specialmente in qualifica, è molto vicina a quella di Max. Questo è uno dei suoi punti di forza. Ci aspettiamo che sia al livello di Ricciardo entro la metà della prossima stagione".

Notizie aggiuntive di Ruben Zimmermann

Prossimo articolo Formula 1
Allarme GP d'Italia: per Sticchi Damiani il passivo attuale non è più sostenibile!

Articolo precedente

Allarme GP d'Italia: per Sticchi Damiani il passivo attuale non è più sostenibile!

Prossimo Articolo

Force India: l'azienda russa Uralkali mette in discussione il processo di vendita del team!

Force India: l'azienda russa Uralkali mette in discussione il processo di vendita del team!
Carica commenti